SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il prossimo consiglio comunale del 12 settembre eleggerà i quattro membri della nuova commissione edilizia e i due supplenti. Dopo che gli ordini professionali hanno fornito le terne di nomi, la commissione consiliare sull’urbanistica ha discusso sui criteri di scelta che integrano il bando di selezione pubblica mentre la riunione della maggioranza di giovedì ha definitivamente approvato le linee generali che andranno tenute presenti. Non ci sarà posto per ingegneri o architetti con tessera di partito, tanto meno per professionisti che sono già stati membri di commissioni edilizie del Comune di San Benedetto. L’unica discriminante sarà la competenza e gli attestati di valore professionali. Votazione della laurea, master post universitari, esperienze formative e professionali. I membri rimarranno in carica per due anni e mezzo.

Pare probabile che la nuova commissione edilizia avrà una cospicua presenza femminile. Rispetto al passato, la riforma voluta dal centrosinistra ha abolito la presenza dei consiglieri comunali nella commissione edilizia, diventata un organo esclusivamente tecnico. Si è voluta questa trasformazione per snellire il tempo di giacenza delle pratiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)