SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore ai lavori pubblici Giancarlo Vesperini ha incontrato i cittadini del quartiere Mare-Sentina e ha illustrato loro quella che l’amministrazione considera una possibile soluzione al problema della carenza dei parcheggi che si verifica a Porto d’Ascoli durante l’estate con l’arrivo dei turisti. C’è l’intenzione, ha spiegato Vesperini, di utilizzare come area parcheggio la vasta zona di terreno intorno ai piloni della sopraelevata, sul lato est della ferrovia. Si tratta di un’area che nel 2003 è stata concessa al Comune in comodato d’uso dalla Provincia e che finora non è mai stata sfruttata. A dire il vero alcuni cittadini hanno anticipato le intenzioni dell’amministrazione comunale e da diverso tempo parcheggiano le loro auto in quella striscia di terreno. Ora però il Comune vuole razionalizzare questa consuetudine organizzando anche un servizio di bus navetta per condurre cittadini e turisti verso il lungomare.

Durante l’incontro Vesperini ha ascoltato le istanze dei residenti, affidate all’esposizione del presidente del comitato di quartiere Alfredo Cicconi e anche al testo di una lettera protocollata all’assessorato dei lavori pubblici. Il problema viabilità è stato affrontato nella chiave dei limitatori di velocità. Vesperini ha assicurato che ogni quartiere della città potrà disporre a breve di un dosso illuminato nelle strade a più elevata percorrenza ma, dato l’impegno economico richiesto alle casse comunali, è di là da venire un intervento più ad ampio raggio. Del resto l’assessore ha fatto capire che la priorità verrà giustamente concessa agli interventi strutturali in alcune zone della città a rischio frane, come ad esempio via Bastioni al Paese Alto.

Nell’assemblea pubblica a cui ha partecipato Vesperini non c’è stata la prevista presenza di alcuni esponenti della Picenambiente. In precedenza si era infatti ventilata la possibilità di ottenere un giro di disinfestazione contro le zanzare anche nelle aree private dietro pagamento di un compenso economico. Ci sono coloro che, come i Verdi rappresentati in assemblea dal consigliere comunale Andrea Marinucci, spingono per un sistema di disinfestazione che ha come target gli insetti allo stato larvale. I tecnici comunali intanto lavoreranno su un canale parallelo al fosso collettore, le cui perdite rappresentano terreno fertile per le zanzare.

«La campagna elettorale è finita – ha annunciato Vesperini – ora parte l’ascolto reale dei cittadini e il monitoraggio delle situazioni critiche. Alcuni progetti per il quartiere Mare-
Sentina sono già allo studio, per esempio la recinzione del parco in via Colleoni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)