SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Se siamo pronti? Forse no. Abbiamo qualche problema, soprattutto a livello numerico, ma dobbiamo per forza di cose farci trovare pronti». Alessandro Calori, prima di salire sul pullman che porterà lui e i suoi ragazzi – come annunciato ieri il tecnico aretino ha convocato tutti e 23 gli effettivi dell’organico, ad eccezione di Mattia Santoni e Perugini, fuori rosa – prova a fare coraggio alla sua SambLo scoglio Perugia, avversario all’esordio nel campionato di serie C1, girone B, è di quelli da far tremare i polsi. «Ginestra, Mamede, Baldini, Sussi, Albino, Vanin, Rubino e sicuramente dimentico qualcuno. Hanno una grande squadra, con qualcuno ci ho perfino giocato. E’ sicuramente tra le formazioni favorite nella corsa al primo posto. Però non ci dobbiamo lasciar intimorire». Hai detto niente: con Loviso, Della Rocca e Carlini non disponibili (stamane al Riviera hanno svolto una seduta prettamente atletica), con Iovine, Fanelli e Fragiello acciaccati – a proposito: difficile il recupero del primo, mentre gli altri due probabilmente ce la faranno – “artigliare” il Grifo pare davvero alla stregua di un’impresa. 

Calori però tiene il gruppo sulla corda. «Dobbiamo vivere con serenità la vigilia di questa partita, cercando di non partire già sconfitti. Anzi: dobbiamo metterci in testa che possiamo rompere le scatole ai nostri avversari». Daniele Morante Juan Manuel Landaida potrebbero dare una mano in tal senso; l’attaccante e il difensore costituiranno le due novità nello scacchiere tattico marchigiano rispetto alle prime “uscite” di Coppa Italia. «Sono due fra i giocatori più esperti che abbiamo in gruppo. Confido in loro, come ripongo grande fiducia in questi ragazzi. Sta nascendo un bel gruppo, l’ho detto altre volte, quindi preferisco essere ottimista, ben sapendo che al Curi sarà molto difficile». Passo indietro: campagna acquisti chiusa. Pavone ha detto che non si attingerà dal mercato degli svincolati. Samb a posto così? «Credo di sì, anche se poi molte cose si potranno valutare meglio strada facendo. Per ora sono soddisfatto, la società ha fatto il possibile per accontentarmi. Credo che, in base anche a come lavorano i ragazzi, ci sono tutti i presupposti per fare bene. Quanto al fatto che la squadra è molto giovane, lo si sapeva sin dall’inizio: nei progetti della società c’era già quest’idea. Giusto o no non sta a me giudicare: questo spetta al campo». 

FORMAZIONE ANTI-GRIFO Consigli, che ieri sera ha preso parte alla vittoriosa (1-0) trasferta dell’Italia Under 21 in Islanda, raggiungerà i compagni direttamente nel ritiro umbro. L’ex Atalanta dovrebbe giocare regolarmente al Curi. Quanto agli altri reparti, abbastanza obbligate le scelte di mister Calori. Tinazzi e Varriale (che pare favorito su Michele Santoni) a spingere sugli esterni, Diagouraga-Landaida in mezzo. A centrocampo terzetto composto da Giorgino, Visone e Fanelli. In avanti tridente Momentè-Morante-TripoliBIGLIETTI Ieri sera è terminata la scorta dei 500 tagliandi per il settore ospiti dello stadio Curi inviata dal club umbro. La libreria Nuovi Orizzonti in ogni caso ha fatto sapere che sono stati venduti una cinquantina di tagliandi attraverso la biglietteria Ticket One. Alla fine insomma, a Perugia dovremmo vedere almeno 600 sostenitori rivieraschi. In Umbria in ogni caso i botteghini del settore ospiti rimarrà chiuso. 

QUI PERUGIA Pochi dubbi anche per mister Benedetti che contro la Samb non avrà a disposizione solo l’ultimo acquisto Ciro Ginestra. Recuperato Accursi, il tecnico del Grifo manderà in campo un undici con Pinzan a difendere la porta biancorossa, Taurini, Baldini e Voria in difesa; Vanin, Mamede, Albino, Bernini e Sussi sulla mediana; in attacco infine l’ex Nocerina Mazzeo farà coppia con l’ex Novara Rubino.  Per la prima di campionato il sodalizio umbro, che parte con propositi molo ambiziosi – leggi promozione – ha chiamato a raccolta la tifoseria.   

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 716 volte, 1 oggi)