Dopo le reiterate (addirittura fino al 3 settembre) prove-su-strada del cammello di Darix, per il sindaco Gaspari, per gli assessori alla viabilità Capriotti e all’ambiente Canducci diventa arduo tenere nascosto nel cassetto l’ambizioso progetto del “CIRCUITO DEGLI ANIMALI”.

9,75 Km. da percorrere ics volte in senso orario, start sull’Adriatica a Porto d’Ascoli di fronte alla Finanza (adesso ci staziona, sempre per prova, il circo Darix ): tutto regolare.

Via Mattei, viale dello Sport, viale De Gasperi, via Curzi, via S.Martino, via Roma, giro delle piazze Garibaldi e S.G.Battista – con tanto di “curva del tabaccaio” come a Montecarlo -, stazione, via Gramsci, giù per il lungomare fino alla rotonda di Porto d’Ascoli (in questo tratto si raggiunge la velocità massima ), via del Mare, secca a destra per l’Adriatica e daccapo.

L’opposizione maligna (per strumentalizzazione politica) accuserà di plagio dalla civilissima Pamplona? Macchè, saranno d’accordo: felici grandi e piccini, un grand Prix degli Animali a San Benedetto …mamma li turisti!

Circa a metà circuito, la pitturazzata casa colonica del lungomare – che non trova pace – pare fatta apposta: “La Fattoria degli Animali”. Ma sprint.

Suddivisi “naturalmente” in classi, ecco la differenza culturale con gli spagnoli:

1. cammelli e dromedari
2. gazzelle e caprioli (a fine gara cotti e mangiati in piazza, siccome sono in esubero)
3. elefanti e rinoceronti
4. amministratori, vigili e carabinieri di quartiere (classe regina).

Animali abbastanza omogenei, di potenza e intelligenza equivalenti, si daranno battaglia per le vie cittadine e sotto le palme in un Gran Premio massacrante ma d’alto contenuto sportivo. Specie nella finale, quando gareggeranno insieme i migliori tempi d’ogni classe. Entusiasmo, perfino tra spettatori cani.

Verranno gratis tutte le televisioni. Lunghissime dirette con oche al pomeriggio, differite in prima serata, al mattino, sul satellite…. San Benedetto ripresa in lungo e in largo. Taglieranno solo le pisciate delle bestie contro le palme, ma saranno pure squalifiche….

Ambìto premio, oltre ai soldi, una preziosa coppa di sterco secco a forma di circo (offerta da Legambiente, Verdi, WWF & c.), consegnata con una piroetta da Darix pirsonalmente di pirsona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 518 volte, 1 oggi)