SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ennesima defaillance all’Ospedale civile di San Benedetto. La Tomografia assiale computerizzata da ieri è fuori uso, a causa di un guasto, l’ultimo di una lunga serie. Dopo i disagi provocati dal provvisorio taglio dei posti letti a Cardiologia, scoppia quindi un nuovo caso al nosocomio sambenedettese che rilancia l’estenuante stagione delle polemiche sulle numerose vicissitudini attraversate dalla sanità locale.

Il disservizio ha costretto molti pazienti, sin dalla mattina di ieri, a trasferirsi all’ospedale di Ascoli per effettuare gli esami diagnostici. Comprensibile il disappunto degli utenti, espresso a chiare lettere dal sindacato Ugl sanità, che in una nota ha lamentato l’insostenibilità della situazione attuale: «È inammissibile che una struttura ospedaliera come quella di San Benedetto, votata all’emergenza, non disponga di strumentazioni adeguate».
L’organizzazione sindacale chiede interventi immediati e lancia accuse alla Regione: «Si provveda all’acquisto immediato di un’apparecchiatura Tac di ultimissima generazione, la cui mancanza, va attribuita alla trascuratezza della Giunta regionale. Confidiamo nel dottor Petrone, nuovo direttore di Zona, per migliorare la gestione organizzativa delle attività dell’emergenza».

Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere regionale di Alleanza Nazionale, Guido Castelli: «La denuncia dell’Ugl – afferma l’esponente di An – a cui si aggiungono le tante lamentele dei cittadini e le proteste dei turisti di passaggio in città e che, purtroppo, echeggeranno nel loro paese di origine, sono sacrosante e pienamente condivisibili.

Anche Castelli punta il dito contro la Giunta Spacca: «Una situazione al collasso che necessita di essere recuperata quanto prima, attraverso l’immediata iniziativa della Giunta regionale, che, impegnata da anni, ma con scarsi risultati, a far quadrare i conti del settore Sanità e ad alterare gli assetti territoriali della copertura sanitaria, ha colpevolmente trascurato i Comuni dell’entroterra e importanti centri urbani del litorale come San Benedetto».

In attesa che la TAC venga ripristinata, il consigliere di Alleanza Nazionale annuncia che nei prossimi giorni presenterà un atto ispettivo al presidente della Giunta per chiedere “un impegno preciso dell’esecutivo, per garantire al ‘Madonna del Soccorso’ una TAC di ultima generazione, moderna ed efficiente, in grado di poter adeguatamente sostenere le necessità dell’ospedale di San Benedetto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 589 volte, 1 oggi)