CUPRA MARITTIMA – Cupra, rumori sconosciuti: il sindaco Giuseppe Torquati, infatti, sottolinea che «questo è il primo anno che non ho ricevuto proteste per i rumori notturni durante il periodo estivo».
Merito, secondo Torquati, «dell’efficacia di alcune direttive volte al contenimento dell’inquinamento acustico emesse a seguito di alcune lagnanze registrate nella passata stagione». Queste proteste portarono l’amministrazione comunale ad approvare un piano di disinquinamento acustico, a seguito del quale è stata inviata a tutti gli esercizi una lettera nella quale si spiegava che chi intendeva avvalersi di mezzi sonori, avrebbe dovuto fare richiesta attraverso una dettagliata relazione redatta da tecnici abilitati atta a dimostrare il non superamento dei limiti sonori imposti dal suddetto piano.
«Quest’estate le nostre strutture ricettive hanno lavorato e stanno lavorando a pieno ritmo – conclude il sindaco – molte hanno registrato il tutto esaurito fino ad oltre la metà di settembre, solo qualcuna ha accusato una lieve flessione; per queste ultime ritengo che il problema sia legato a un’errata politica dei prezzi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 516 volte, 1 oggi)