SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune ha intenzione di migliorare il servizio di manutenzione delle strade e dei marciapiedi cittadini e gestire meglio l’emergenza del loro degrado più volte segnalato da comitati di quartiere, cittadini e automobilisti. Di fronte alla difficoltà a gestire la situazione con interventi diretti per carenza di personale, l’amministrazione comunale ha dunque scelto la via dell’affidamento esterno, in modo da raggiungere un livello di servizio più efficiente e costante, incline anche a eventuali azioni preventive.

Con due determinazioni del settore Lavori Pubblici-Tutela Ambientale (n°1146 del 9 agosto e n°1170 del 17 agosto) si è dapprima approvato un preventivo di spesa di 30.000 euro e successivamente si sono affidati i lavori alla Azienda Multiservizi spa. L’affidamento è temporaneo (due mesi, dal primo agosto al 30 settembre) e, come ci dice il dirigente del settore ing. Mario Laureati, servirà per studiare un eventuale e futuro affidamento di un global service. La Multiservizi non pare però essere l’unica azienda nel ventaglio di possibilità.

Un servizio, dunque, diffuso su tutto il territorio cittadino, costante e preventivo. Il forte rischio di crolli nel vecchio incasato del Paese Alto rende l’intervento sull’area un discorso a parte, da affrontare lavorando con uno studio più complesso e anche con un preventivo di spesa molto più alto. Intanto, però, l’amministrazione comunale vuole dare un segnale agli abitanti della zona intervenendo incisivamente in via dei Bastioni; il lavoro sul muro est franato e sul muro ovest instabile costituirà un banco di prova per i futuri interventi nel Paese Alto. Per la messa in sicurezza è stato approvato un importo di spesa pari a 100.000 euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 412 volte, 1 oggi)