SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rapinatore alle ‘prime armi’ colpisce per ben quattro volte in pochi giorni ma la paziente attività d’indagine delle forze dell’ordine porta alla sua cattura. I Carabinieri di San Benedetto hanno messo fine alle ‘scorribande’ criminali di un 28enne slavo E.K., protagonista nelle ultime due settimane di quattro colpi commessi a Fermo e Grottammare.

Le prime due rapine il giovane le ha messe a segno appena dieci giorni fa a Fermo, colpendo un ristorante e un bar a Lido di Fermo. Non pago, lo sloveno è tornato all’opera giovedì scorso a Grottammare: stavolta ha prima preso di mira una tabaccheria, dove è entrato, taglierino alla mano, intimando alla titolare dell’esercizio di consegnare tutto il denaro in cassa. Poche ore e l’uomo ha fatto visita al Bar Rosati, in via Ischia, sempre a Grottammare: munito di una siringa piena d’insulina, ha rinchiuso il proprietario del locale dentro un ripostiglio e poi ha approfittato per svuotare la cassa. Il rapinatore si è dato quindi alla fuga.

I Carabinieri di San Benedetto si sono messi subito sulle sue tracce e, grazie alle segnalazioni di alcuni testimoni raccolte nei luoghi in cui sono state compiute le rapine, sono riusciti a rintracciarlo. Gli accertamenti dei militari hanno rilevato che a carico dello sloveno, prima dell’escalation criminale degli ultimi giorni, non risultavano precedenti penali.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 394 volte, 1 oggi)