FOLIGNO – A mezzora dal via, le due squadre sono sul prato dello stadio Blasone per il riscaldamento.

In casa rossoblu, come noto, assenti gli indisponibili (per questioni di tesseramento) Fanelli, Fragiello, Tripoli e Desideri; tra i falchetti out gli infortunati Manni, capitano della formazione biancoceleste, e l’ex Samb Marco Bonura.

In Umbria è una bella giornata di sole, temperatura attorno ai 25°. Alla spicciolata stanno arrivando i tifosi sambenedettesi che si stanno sistemando nella gradinata coperta di fronte alla tribuna dello stadio folignate.

Già pervenute in sala stampa le formazioni, che riportiamo qui di seguito.

FOLIGNO: Ripa, Pencelli, Silveri, Segarelli, Bisello Ragno, Pazzi, Giorgi, Zebi, Turchi, Cavagna, Noviello. A disposizione: Palanca, Garrasi, Petterini, De Simone, Cavadenti, Miani, Falco. Allenatore: Giovanni Pagliari.

SAMB: Consigli, Tinazzi, Varriale, Giorgino, Esposito, Diagouraga, Iovine, Visone, Olivieri, Momentè, Tulli. A disposizione: Chessari, Santoni, Forò, Pezzuoli, Giandomenico, Calilli, Lunerti. Allenatore: Alessandro Calori.

Arbitro: Daniele Doveri di Roma 1.

Assistenti: Libertino e Quadrano di Ostia Lido.

Alle 16,55 squadre in campo. Circa 200 i tifosi rossoblu – poco più di un migliaio, in tutto, il pubblico presente – con gli striscioni Baldi Giovani, Fedayn, Nucleo e 1977. Fumogenata multicolore all’ingresso delle due formazioni. Samb con la maglia rossa con maniche, calzoncini e calzettoni blu. Nulla a che vedere dunque con quella che abbiamo visto venerdì scorso in occasione della presentazione della squadra in piazza Matteotti.

Ore 16,57: è iniziata. Il calcio d’avvio è stato battuto dal Foligno.

Samb disposta nel canonico 4-3-3 con linea difensiva composta da destra verso sinistra da Tinazzi, Esposito, Diagouraga, Varriale; centrocampo con Iovine, Giorgino e Visone, in avanti il tridenti costituito da Olivieri (al centro), Momentè a destra e Tulli a sinistra. Foligno schieato invece col 4-4-2. Ripa tra i pali; in difesa il quartetto Silveri, Bisello Ragno, Pazzi e Pencelli; sulla mediana Segarelli, Zebi, Giorgi, Cavagna; coppia d’attacco composta dall’ex rossoblu Turchi e dall’ex San Marino Noviello.

Al la prima emozione: Giorgi per Noviello che dentro l’area di rigore lascia partire un diagonale; Consigli, senza grossi problemi si distende bloccando la sfera alla sua destra.

All’ ancora Foligno con la punizione, dalla trequarti, di Zebi, che si spegne a lato.

14°: non succede nulla. Le due squadre si studiano. Pallino del gioco in ogni caso nelle mani dei padroni di casa, che provano quantomeno a farsi vivi dalle parti di Consigli.

15°: stricione della tifoseria ospite che fa “Celestì e Daniele vivono!”.

21°: Olivieri poco al di fuori dell’area di rigore dei falchetti si guadagna un calcio di punizione. Si incarica della battuta Momentè, che però calcia sulla barriera.

26°: Visone tira una punizione da almeno 35 metri dalla porta di Ripa. Palla centrale, il portiere locale blocca la sfera senza problemi.

27°: angolo di Visone, Varriale viene trattenuto da Silveri, poi ammonito. Per l’arbitro è rigore.

28°: Foligno-Samb 0-1. Dal dischetto realizza Momentè che spiazza il portiere di casa.

31°: Ammonito Momentè per un brutto fallo su Cavagna.

32°: Foligno-Samb 1-1. Pari splendido siglato da Cavagna, che servito da Noviello al limite dell’area di rigore, stoppa la palla, salta Tinazzi e lascia partire un tiro a girare che si infila nell’angolino alla sinistra di Consigli, incolpevole nella circostanza.

37°: Foligno ancora pericoloso. L’incontenibile Cavagna serve una palla filtrante per Giorgi che, solo davanti a Consigli, si fa respingere l’invitante palla-gol.

38°: Samb alle corde. Foligno vicino al raddoppio con Zebi che serve Cavagna, il quale a sua volta passa a Noviello appostato a un paio di metri dalla porta difesa da Consigli. Provvidenziale l’intervento di Diagouraga. Angolo.

40°: lampo rossoblu con Tulli che serve Momentè, il quale approfitta di un’indecisione della difesa umbra involandosi verso la porta di Ripa. L’ex Inter però si fa rintuzzare la conclusione nei pressi del dischetto.

48°: dopo tre minuti di recupero si conclude il primo tempo. Prima frazione di gioco mediocre per la Samb, che a parte un paio di fiammate di Momentè, non si è mai resa pericolosa. Rossoblu che troppo spesso si affidano ai lanci lunghi. Meglio il Foligno, ben disposto in campo e ispirato da un ottimo Cavagna. Pungente la coppia d’attacco Turchi-Noviello.

Ore 18: è iniziato il secondo tempo. Nessuna novità nei due schieramenti.

Secondo striscione dei tifosi rossoblu: “Salvatore libero!”.

: azione solitaria di Tinazzi sull’out destro. Il numero 2 rossoblu, entrato in area di rigore, lascia partire un diagonale ben controllato da Ripa. Si tratta della prima emozione della ripresa.

: Foligno-Samb 2-1. Il gol dell’ex per l’argentino Juan Martin Turchi che, imbeccato magistralmente dal solito Cavagna, quasi sulla linea di fondo del’area di rigore ospite, lascia partire un fendente che si va a spegnere nell’incrocio dei pali alla destra di Consigli. Gran gol dell’attaccante folignate.

12° Foligno ancora pericoloso: Cavagna lancia Tuchi, l’argentino a sua volta smarca in area di rigore Noviello che però si lascia ipnotizzare da Consigli, bravo nella circostanza.

14°: ammonito Visone, per fallo di gioco.

16°: Foligno in avanti. Punizione dalla trequarti di Noviello che calcia sulla barriera; ribatte Zebi: palla di poco alta sopra la traversa.

17°: prima sostituzione della gara. Petterini entra in luogo di Cavagna, autore di un’ottima prestazione.

19°: angolo di Visone per la testa di Diagouraga; Ripa in presa alta senza difficoltà.

25° prima sostizione in casa Samb: entra Forò per Tulli. In casa biancazzurra fuori Noviello, dentro Falco. In casa rossoblu Visone si è spostato in appoggio a Olivieri (a destra); Forò si è piazzato al fianco di Giorgino.

30°: ultimo cambio per i falchetti con Cavadenti che pende il posto di Segarelli.

32° ci prova ancora il Foligno: Turchi lancia Giorgi che in corsa lascia sul posto Tinazzi; la conclusione del numero 7 biancazzurro si spegne a lato.

33° secondo tiro della ripresa per la Samb: Visone batte una punizione da una posizione defilata sulla sinistra e serve Olivier, che conclude bene. Ripa è costretto a distendersi e deviare in angolo.

Dopo 4 minuti di recupero termina la partita. Nell’ultimo quarto d’ora non è successo più nulla, con la Samb che ha provato a farsi vedere dalle parti di Ripa, ma senza riuscirci. Successo meritato quello dei padroni di casa. Difficile di contro commentare la prestazione dell’undici di Calori. Note negative un po’ in tutti i reparti. Il tecnico toscano avrà di che lavorare, ferme restando le assenze e gli indispensabili innesti che (speriamo) arriveranno da qui al prossimo 31 agosto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.735 volte, 1 oggi)