SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nulla di nuovo per l’affare Morante. La telenovela dell’estate rossoblu non si risolverà nemmeno oggi. Di più: la Samb e la punta della Pro Vasto sembrano ora davvero più distanti rispetto ai giorni scorsi.
Il sodalizio di Viale dello Sport pare infatti non aver gradito le dichiarazioni rilasciate dallo stesso giocatore sulle pagine dei giornali – comprese quelle concesse alla nostra testata – oltre a nutrire forti dubbi in merito alle sue qualità morali, alla luce di un tira e molla che va avanti da quasi due mesi.
“Quella con Morante è la prima trattativa che abbiamo allacciato – è la conferma del consulente di mercato rossoblu Peppino Pavone – e ancora, vuoi per un motivo, vuoi per un altro, non si è ancora conclusa. Stiamo riflettendo se quello che stiamo facendo sia giusto; si sta formando un bel gruppo e non vorremmo che qualcuno lo spezzasse”.
Pavone entra nel merito della questione. “Nutriamo più di una perplessità su quelli che sono  stati i suoi comportamenti fino a questo momento: prima dice che vuole la Samb, a tutti i costi, poi si fissa su delle sottigliezze. Ma secondo lei uno che vuole davvero venire fa tutte queste storie?! Non ci è piaciuto il suo atteggiamento: cambia idea in continuazione, prima chiede una cifra, poi un’altra. E non stiamo certo parlando di 50 o 60 mila euro. Poi dice che gli stanno dietro tante squadre e che comunque sarebbe disposto a fare un sacrificio. Dal canto nostro vogliamo persone che vengano con entusiasmo da noi, mi pare ovvio”.
L’ex dirigente del Foggia taglia corto anche sul retroscena venuto a galla nei giorni scorsi: le ormai note due mensilità non corrisposte a Morante dalla Pro Vasto. “È un discorso che non ci riguarda: quei soldi se li farà dare dal suo club, noi non centriamo niente. A luglio ed agosto mica ne abbiamo usufruito, semmai è da due mesi che va avanti la trattativa”.
Pavone in sostanza arriva ad ammettere che “il tempo gioca a sfavore di questa situazione, più passa e più rischiamo che si facciano sotto altre squadre, ma, ripeto, dobbiamo valutare tutto per il meglio”.
Ed anche se il consulente di mercato rossoblu si sbilancia sulle possibilità che Morante vesta la maglia della Samb – “50 e 50″ – l’impressione è che la trattativa sia destinata a risolversi con un niente di fatto. Il sodalizio di Viale dello Sport sta infatti pensando di battere altre piste oppure di puntare, almeno per il momento, sugli attaccanti in organico e magari di spostare le attenzioni sugli altri reparti: servono un portiere di esperienza, forse un altro difensore e almeno un centrocampista, che potrebbe essere Massimiliano Carlini del Frosinone, per il quale la Samb non ha mollato la presa.
 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 745 volte, 1 oggi)