SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un incontro molto cordiale e anche un’occasione di aggiornamento sulla Repubblica di Panama e sui molti italiani che si sono stabiliti nel Paese centro-americano, contribuendo notevolmenhte al suo sviluppo. Il sindaco Giovanni Gaspari ha salutato in Comune l’ambasciatore di Panama in Italia Eudoro Jaén Esquivel, che era accompagnato dal figlio Juan Carlos Jaén Quintero.

«Sono grato all’ambasciatore per due motivi», ha detto il sindaco Gaspari. «Innanzi tutto perché la città di San Benedetto allarga così i propri orizzonti culturali. La nostra è una città piccola, ma non ha confini mentali. Ricordo d’altra parte la recente visita di due nostri concittadini, che ricoprono importanti incarichi nelle ambasciate italiane in Vietnam e a El Salvador. In secondo luogo perché l’ambasciatore ha voluto complimentarsi per la bellezza della nostra città, dove querst’anno è in visita per la terza volta».

Il sindaco ha inoltre ringraziato il prof. Antonio Felicetti, che ha messo in contatto il sindaco e l’ambasciatore.

Eudoro Jaén Esquivel ha quindi informato il sindaco sulla situazione politico-economica della Repubblica di Panama, «che è un Paese piccolo, con circa 3 milioni di abitanti», ha detto, «ma strategicamente importantissimo». Il 22 ottobre prossimo, infatti, i panamensi saranno chiamati a decidere con un referendum se potenziare l’attuale Canale tra il Mar delle Antille e l’Oceano Pacifico costruito agli inizi del secolo scorso. Se prevarranno i “sì”, partiranno lavori per circa 6 miliardi dollari e imprese di diversi Paesi saranno invitate a collaborare, tra le quali l’italiana Impregilo.

L’ambasciatore ha ricordato che oggi il Canale è attraversato nei due sensi da navi sempre più numerose e sempre più grandi: la loro portata media è cresciuta da 4-5 mila a 8-10 mila container.

L’incontro si è concluso con l’impegno reciproco a incontrarsi di nuovo. Il sindaco ha donato all’ambasciatore il libro di Giuseppe Merlini San Benedetto città adriatica d’Europa e un acquerello di Edoardo Vecchiola dal titolo Vele: «Simbolo del rapporto della nostra città con il mare», ha tenuto a precisare Gaspari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 380 volte, 1 oggi)