SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comitato Interregionale prende tempo. Si resta in attesa del promunciamento della Camera di Conciliazione, previsto per il 6 settembre, in ordine alle domande di riammissione in serie D avanzate da Latina, Forlì, Casale e Modica; qualora i club in questione verranno riammessi, si provederà a diramare i 9 gironi e i calendari. In caso contrario – tradotto: con le società in questione che, quasi certamente, ricorrerebbero al Tar – la proposta del presidente William Punghellini è di far slittare nuovamente il torneo dal 17 settembre al 1° ottobre.
Alla riunione zonale, svoltasi nel primo pomeriggio a Roma, all’Hotel La Giocca, hanno preso parte tutte i club del Centro Italia (Abruzzo, Marche, Lazio, Toscana, Sardegna e Umbria), Grottammare e Centobuchi compresi. Ieri era stata la volta delle formazioni del Nord e domani toccherà a quelle del Sud.
Affollatissima la sala dell’incontro. Tutti d’accordo: un ulteriore rinvio del campionato, dopo le due settimane stabilite in precedenza, non sarebbe accettabile. «Preferiamo sopportare i disagi che comporterebbe l’eventuale inserimento, all’ultimo momento, di queste società – è il commento di Gabriele Menzietti, il direttore sportivo del Centobuchi Calcio di ritorno dalla Capitale – Speriamo davvero che tutto si risolva per il meglio. Il fronte dei “no” in ogni caso è compatto. Di sicuro ci rivedremo dopo il 6 settembre».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 583 volte, 1 oggi)