Ancora traffico fortemente rallentato in città e sulle grandi vie, come la Statale 16 Adriatica, il raccordo autostradale Ascoli – Mare, e la sopraelevata per San Benedetto del Tronto.

Al traffico ordinario dell’ora di punta dell’uscita dalle fabbriche lungo la strada Bonifica Tronto dalle ore 12 in poi si è aggiunto quello degli arrivi e delle partenze dei villeggianti verso e dalla città e dall’uscita dell’A – 14. Ma a complicare la situazione è sopraggiunto il violento acquazzone abbattutosi nella zona alle ore 14 circa: l’intensità della pioggia e un principio di grandinata hanno intimorito gli automobilisti, che hanno rallentato ulteriormente la marcia.

A Martinsicuro la situazione si è aggravata a seguito dell’allagamento del sottopasso in corrispondenza del primo ingresso alla città dalla Statale 16 in direzione sud. Un intrepido automobilista ha anche tentato l’impossibile guado, ma ha dovuto ben presto abbandonare l’impresa e la sua Mercedes con l’acqua che ha raggiunto i finestrini.

Bloccata la prima via d’accesso, gli automobilisti sono stati costretti a mettersi in coda in prossimità della seconda, dove però il passaggio a livello in via Cristoforo Colombo impedisce l’attraversamento per oltre dieci minuti al transito di ogni treno . L’altra via d’accesso è a cinque chilometri dal confine con le Marche.
Stesso destino per chi intende uscire dalla città. Che cosa accadrà quando il passaggio a livello sparirà, lasciando il posto ad un altro sottopasso, come pare si sia deciso? Dovremo iniziare ad uscire di casa in gondola quando piove per più di dieci minuti?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 488 volte, 1 oggi)