SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non potendo non credere a quanto affermato dal consigliere provinciale di Rifondazione Comunista Vagnarelli, il quale ci ha scritto affermando di aver raccolto diverse testimonianze circa un episodio poco edificante che avrebbe coinvolto un vigile urbano sambenedettese e un venditore ambulante extracomunitario, è nostro interesse verificare cosa sia esattamente avvenuto. L’episodio, se vero, sarebbe estremamente sgradevole e grave. Se invece le cose non sono andate come descritto, sarà nostro dovere informare i nostri lettori della correttezza dell’operato del vigile urbano, di cui ora non conosciamo le generalità. Crediamo, comunque, che sarebbe doveroso un intervento del comandante della Polizia Municipale D’Angeli che, siamo certi, non potrà tollerare accuse di razzismo nei confronti di uno dei suoi uomini, e che quindi è chiamato a fare chiarezza, in un senso (prendendo provvedimenti) o nell’altro (respingendo le accuse).
Chiediamo così di essere contattati da quanti hanno assistito all’episodio, tramite mail (info@sambenedettoggi.it) o telefono (0735.762012). Naturalmente garantiremo ai lettori, se lo vorranno, l’anonimato verso il pubblico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 776 volte, 1 oggi)