ACQUAVIVA PICENA – L’undicesima edizione del festival “Acquaviva nei fumetti” continua con la sua programmazione collaterale: martedì 22 agosto, presso la pineta del centro turistico Abbadetta di Acquaviva Picena, lo scrittore Fabrizio Canciani, laureato al Dams di Bologna in Storia del Cinema con una tesi su Walt Disney, presenterà il suo nuovo giallo, a tinte fumettistiche, dal titolo “Qualcosa che non resta”, edito da Todaro nella collana ‘Impronte’.

Il tentativo di svaligiare una banca da parte di una coppia di rapinatori sgangherati si risolve nel modo più imprevedibile e rocambolesco. L’investigatore privato Bruno Kernel, già protagonista del precedente giallo di Canciani “La regola della cattura”, viene assunto da una vecchia fiamma sudamericana per scoprire che fine abbia fatto il marito, direttore della filiale svaligiata, scomparso nel nulla. Ad aiutarlo nella surreale indagine, Kernel si avvale del solito stuolo di personaggi stravaganti che compongono il suo microcosmo: l’impareggiabile Vinile, Fedor, un dalmata sordo, e Muriel, la seducente taxista zen. Sullo sfondo si muovono storie e personaggi che complicano la vicenda e la condiscono di risvolti inquietanti.

Per scoprire come va a finire, senza perdere lo humor che contraddistingue lo stile di Fabrizio Canciani, bisognerà non mancare all’appuntamento. In caso di maltempo, la presentazione del libro verrà effettuata presso la sala conferenze. Ingresso libero, inizio ore 21.15.

Per ulteriori informazioni, ci si può rivolgere alla Direzione Artistica acquavivaneifumetti@libero.it o ai numeri 347.3443390/347.6558241.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)