SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Schietto e ambizioso. Il presidente del Porto d’Ascoli Walter Amante rilancia il progetto di promozione nel giorno del raduno della squadra presso il campo sportivo Ciarrocchi, svoltosi ieri pomeriggio.

Accompagnato dall’intera dirigenza è entrato nello spogliatoio prima che i ragazzi scendessero in campo per il primo allenamento. Un discorso rivolto soprattutto ai nuovi che hanno avuto, così, la possibilità di calarsi immediatamente nella realtà biancoceleste.

«Quest’anno abbiamo ritoccato parecchio – ha esordito Amante – volevamo portare avanti un gruppo ideale costruendo una bella squadra. Dobbiamo continuare a seguire i nostri ideali quelli del rispetto, dell’umiltà e della grinta per uscire dal campo sempre vincenti. Ovunque siamo andati abbiamo dato l’ immagine di una società forte e seria».

«Il messaggio che ho voluto trasmettere alla squadra è di quelli che lasciano il segno. Ho chiesto ai nuovi di mettersi al servizio dei più giovani, che intendiamo valorizzare, per una crescita caratteriale e professionale. Il Porto d’Ascoli merita la Promozione. Di parole se ne dicono tante, speriamo che i fatti arrivino presto», ha concluso il patron.

Assenti giustificati Filipponi e Pompei. Sono otto i giocatori che la prossima stagione vestiranno altre maglie: Capecci, Alesiani, Giorgini (quest’ultimo richiesto da Valtesino e Sporting Acquaviva), Mestichelli, Sansoni, Marconi Sciarroni (il Martinsicuro tra le tante richieste), Nespeca e Di Felice (già accasatosi al Grottammare).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 362 volte, 1 oggi)