MONTEPRANDONE – Sconfitta indolore, di quelle che solo il calcio d’agosto sa regalare. Sabato scorso il Centobuchi ha saggiato il terreno dello stadio Comunale, rimesso a nuovo dopo i recenti lavori approntati dall’amministrazione comunale, affrontando, nel corso della seconda amichevole precampionato, l’Atletico Piceno, formazione neopromossa nel torneo di Promozione.
E’ finita 1-0 (rete di Bangurra al 39′) per gli ospiti, ma il clan biancoceleste, come è giusto che sia, non fa drammi. «I nostri avversari – argomenta mister Giuseppe De Amicis – erano molto più freschi e brillanti di noi, che ci lasciamo alle spalle tre settimane di duro lavoro. Non faccio caso, almeno in questo momento, al risultato: mi serviva soprattutto fare degli esperimenti».
A fronte delle assenze di Iachini, De Angelis, Cicchi, Rocchi e Guido Galli, tutti acciaccati, e con un Cardinali a mezzo servizio (per il bomber spazio solo nella ripresa), il tecnico teramano ha dato spazio a molti under, provando Daniele Capriotti in porta – l’ex ascolano si è disimpegnato discretamente – Adamoli sulla corsia destra, Cameli in difesa, Porcu, Cesani e Nardi a centrocampo.
Un undici in sostanza assolutamente sperimentale, al quale nel secondo tempo si sono alternati altri giovani, compreso l’ex Fermana Sgolastra, un centrocampista di 18 anni in prova. «E’ stato un test comunque positivo. Ora, in attesa che la stagione prenda il via ufficialmente (si parte, come noto, il 20 agosto con la prima gara di Coppa Italia; da definire però il calendario, ndr), dobbiamo stare in campo il più possibile, per conoscerci meglio e permettere i nuovi di integrarsi al meglio. Cercheremo di organizzare amichevoli ogni tre o quattro giorni».
E a proposito di test precampionato, i biancocelesti torneranno in campo mercoledì prossimo, anche se è ancora da definire l’avversario; già fissato invece l’incontro con la Primavera del Genoa, sabato.
MERCATO Domani intanto mister De Amicis accoglierà altri due o tre giovani, che dovranno essere valutati dall’intero staff tecnico. Il diesse Gabriele Menzietti ha già preso accordi col direttore generale della Sambenedettese Claudio Molinari e col futuro responsabile del settore giovanile rossoblu Gianni Carbone per portare in biancoceleste tre classe ’88, vale a dire i centrocampisti Dino Bruni – il quale è stato in ritiro con mister Calori e la prima squadra sino a sabato scorso – Matteo Voltattorni e Danilo Cipolloni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 567 volte, 1 oggi)