SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Contagio”, seconda edizione della BAAN, porta a San Benedetto una ventata di originale e ‘contagiosa’ voglia di raccontarsi, di comunicare attraverso spazi e schemi nuovi, forse difficili da comprendere appieno quanto affascinanti nella loro misteriosa complessità. 40 sono gli artisti che esporranno le loro opere, provenienti da Italia, Guatemala, Cile, Slovenia, Spagna, Danimarca, Belgio Brasile, Malesia, Colombia e Gran Bretagna. Un mix di etnie e culture che, oltre a dare visibilità alla bellissima Riviera delle Palme, coinvolge in un’atmosfera surreale, un percorso condotto dai curatori Antonio Arévalo (commissario del Cile alla 49ª edizione della Biennale d’Arte di Venezia – menzione d’onore da parte della giuria internazionale) e Cristiano Seganfreddo (direttore della FuoriBiennale di Venezia). Arévalo in Palazzina Azzurra e Seganfreddo lungo le strade della città, accompagneranno residenti e turisti ai confini della cosidetta normalità, attraverso due mostre di grande impatto.
Una novità della Biennale 2006 è l’attivazione del primo Premio Internazionale di VideoArte. Una commissione artistica sceglierà le dieci opere finaliste, assegnando tra loro il premio di duemila euro e le eventuali menzioni. Le opere finaliste saranno esposte durante il periodo di svolgimento dell’evento e sarà dedicata una sezione speciale sia nel catalogo che nel sito web della Biennale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)