GROTTAMMARE – Giochi gonfiabili come le discoteche sulla spiaggia, così rumorose da doverne limitare l’orario di apertura? Questa è la paradossale situazione che emerge da una denuncia del consigliere di Alleanza Nazionale Raffaele Rossi e dal consigliere dell’Udc Roberto Marconi, relativa ad una attività di giochi gonfiabili che insiste, nel periodo estivo, nella zona della Pineta Ricciotti, nel quartiere Stazione di Grottammare.
Inizialmente, scrivono Rossi e Marconi, «il sindaco ha autorizzato tale attività dalle ore 17:30 alle ore 24». Dopo qualche settimana, «a seguito di un esposto fatto alla ASL, vengono effettuati dei rilievi fonometrici, che stabiliscono che la rumorosità delle pompe che gonfiano i giochi sono fuori dal limite massimo, ammesso dal regolamento comunale. Di fatto la soglia è superata da qualche decibel, quindi nessuno rischia di avere i timpani rotti», ironizzano i due consiglieri.
Ad ogni modo la proprietaria, signora Masseroni, ha insonorizzato i motori e, in questo modo, rispettato il regolamento comunale sui rumori. Tuttavia, accusano i due consiglieri, «nel frattempo il Sindaco, emette una nuova autorizzazione dove riduce l’orario di chiusura alle 22,30. Nel provvedimento scrive: “Sentite le rappresentanze del quartiere stazione, i quali hanno manifestato la necessità di limitare l’orario”, insomma senza nessun motivo tranne che le “necessità” di qualche cittadino, la signora Masseroni si vede calpestato un diritto acquisito, e conferitogli dallo stesso sindaco. Effettuata una verifica in Comune non esiste nessun documento protocollato che dichiari il fastidio dei giochi gonfiabili; non riiusciamo a capire come dei bambini che giocano possano produrre un rumore così forte da non far dormire un intero quartiere. Mentre le altre fonti di rumore di quella zona, come il treno, le varie attività commerciali, e non ultime le varie feste di partito, non diano fastidio a nessuno».
Il comunicato di Rossi e Marconi termina con una domanda retorica: «Un dubbio ci tormenta, ma, la signora Masseroni ha torto a prescindere? Forse solo perché non vota a Grottammare?»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 564 volte, 1 oggi)