di Fiorenzo Concetti
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La danza classica americana rende visita alle città di Ascoli e San Benedetto. Nelle prime due settimane d’agosto, su invito dell’Associazione Ballet Adriatico, coordinata dall’italoamericano Kevin Galiè, nelle Marche giungeranno oltre 190 fra studenti e docenti professionisti di danza americana.
Per gli apprendisti ballerini, provenienti da oltre 40 Stati americani, è stato organizzato uno stage che si protrarrà per tutto il periodo di permanenza, durante il quale sono previsti tre spettacoli nel corso dei quali saranno accompagnati dai propri insegnanti.
Gli appuntamenti sono fissati ad Ascoli Piceno per i giorni 10 e 13 agosto in Piazza del Popolo e per il giorno 12 al Teatro Ventidio Basso. Il Comune del Capoluogo, che ha patrocinato l’iniziativa, è intenzionato ad estendere da due a tre settimane, per i prossimi cinque anni, la durata dello stage. La decisione, che verrà definita nei dettagli intorno alla fine di agosto, è stata ipotizzata di comune accordo con l’Associazione Ballet Adriatico.
Mercoledì 2 agosto, il vicesindaco Antimo Di Francesco, accompagnato dall’assessore al Turismo di Ascoli Cesare Celani, ha invitato il gruppo dei ballerini presso lo chalet Albachiara di San Benedetto, dove gli ospiti hanno potuto godersi il sole della splendida Riviera adriatica.
I due esponenti della giunta hanno ribadito l’importanza del binomio fra la realtà locale e quella statunitense, alla luce di una collaborazione che sta conducendo sempre più il territorio verso una dimensione metropolitana.
Gli stessi hanno poi sottolineato l’impegno profuso dal consorzio turistico Riviera delle Palme, che ogni lunedì d’estate mette a disposizione dei turisti un pulmino per visitare la città di Ascoli.
Oltre a Kevin Galiè, docente di organo, acclamato direttore d’orchestra e collaboratore della Boston Symphony, sarà presente, in veste di coordinatrice, il direttore artistico nonché ballerina di fama internazionale Anna-Marie Holmes. Tra i professionisti che daranno sicuro spessore qualitativo alle manifestazioni, presenze dalla Russia, dall’Argentina, dall’Inghilterra e dagli stessi Usa.
Per ulteriori informazioni sull’associazione, consultare il sito www.balletadriatico.com.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 399 volte, 1 oggi)