GROTTAMMARE – Dopo le 59 Kravatte di Moscardelli, passiamo ai 25 cavalli alati di Carlo Gentile. «Ogni anno mi pongo un tema iconografico da dipingere – come egli stesso spiega – che è legato ad un tema sociale: quest’anno è il tema del cavallo alato, ed il tema è contro il razzismo. Io ho girato molto e mi sono scontrato con molte scritte razziali rivolte a chi veniva da fuori».

Il giorno dell’inaugurazione verrà anche presentato il video Foto-grafia, realizzato dal fotografo Dino Cappelletti: in una serie di incontri con Gentili, ha fotografato le diverse fasi di realizzazione di un’opera, dalla tela grezza sino all’opera finale. Il risultato sarà quindi una serie di diapositive che documenterà la nascita di un’opera d’arte.

Gentili ospiterà durante la sua mostra un pezzo di Patrizio Moscardelli – come egli ha fatto con un’opera di Gentili – sintomo di un positivo appoggio fra artisti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 403 volte, 1 oggi)