SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una breve indagine i Carabinieri del comandante Vaccarini hanno individuato l’autore di due scippi avvenuti sulle spiagge della Riviera il 22 e il 23 luglio scorsi. In entrambi i casi le vittime sono state due turiste, una originaria di Roma e un’altra della provincia di Ascoli. L’autore degli scippi è S.A., pregiudicato di 30 anni residente a San Benedetto e di origini calabresi. Una volta arrivati a lui, i Carabinieri di San Benedetto hanno riferito alla procura di Ascoli e il giudice per le indagini preliminari ha disposto un’ordinanza di custodia cautelare nel carcere di Marino del Tronto.

Nella notte fra lunedì e martedì i Carabinieri hanno effettuato un arresto nella zona del cimitero, sul lato rivolto verso via Manara. Un pregiudicato marocchino di 35 anni, residente a San Benedetto e in regola con il permesso di soggiorno, è stato sorpreso in flagrante mentre cedeva una dose di eroina a un giovane tossicodipendente pescarese. Il marocchino non possedeva altre dosi ma in tasca aveva 200 euro, presumibile ricavo dei suoi traffici illeciti. E’ stato arrestato con l’accusa di spaccio di stupefacenti mentre il tossicodipendente è stato segnalato alle autorità competenti. L’operazione è avvenuta in una zona particolarmente esposta a questo tipo di reati; le forze dell’ordine sono intervenute anche in ragione delle continue segnalazioni dei residenti, allarmati per il frequente viavai di tossicodipendenti e per i continui ritrovamenti di siringhe usate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 620 volte, 1 oggi)