San Benedetto come Manhattan. Il Central Park sambenedettese si rivolge ad un pubblico tanto esigente quanto gratificante: il popolo dei bambini. Quello che fino a qualche anno fa era lo storico Bambinopoli ha assunto una luce nuova, arricchendosi di giochi certificati e sicuri a misura di bimbi dai 2 ai 12 anni. La creazione di questa oasi dei più piccoli nasce dall’entusiasmo della società che gestisce il Play Planet di Porto d’Ascoli (in via Pomezia) – uno staff solido ed affiatato che opera nel settore giochi bimbo dal 1997 e che ha attivato un point presso il centro commerciale Porto Grande – in partnership con Tomassini Olivo, imprenditore sanbenedettese da oltre un ventennio.
Al Central Park, come in tutti i centri Play Planet, bambini e genitori possono giocare liberamente, interagendo gli uni con gli altri in totale sicurezza, rigenerati dal fresco della pineta.
L’area centrale del parco, alla quale si accede per tempo illimitato con una spesa di 5 euro, è dotata di strutture sulle quali ci si può tuffare, arrampicare, scivolare in completa sicurezza, assistiti dal personale addetto al controllo ed all’assistenza dei bambini.
Le strutture, oltre a costituire un insuperabile strumento di attrazione per i bambini, hanno una valenza che va ben oltre l’aspetto puramente ludico; impiegate anche nella riabilitazione di piccoli portatori di handicap, offrono la possibilità di sviluppare la manualità e le percezioni tattili ed ottiche dei piccoli fruitori cui sono destinate così svolgendo un’importante funzione nella lotta alle fobie claustrofobiche, alle vertigini ed altro.
All’esterno dell’area a pagamento sono collocati 15 giochi gratuiti, messi a disposizione dalla società, che ha agevolato la fruizione dell’area collocando nel terreno, abbandonato da tempo, 40 quintali di breccia e disponendo tre bagni, laddove precedentemente ce n’era uno soltanto.
Il Central Park è più di un semplice parco giochi. Dopo le fatiche a bordo dei mini go-kart, di scivoli, altalene o dopo un “bagno�? rigenerante nella vasca delle palline ci si può rilassare al bar gelateria del Central Park, dove sono spesso organizzati compleanni e feste con tanto di addobbi e gustosissime torte.
Evio Ridolfi, amministratore di Central Park, ci racconta: «Ad un anno dall’apertura del Central Park il nostro è senz’altro un bilancio positivo, anche se – rispetto allo scorso anno – riscontriamo un calo di presenze nella zona del centro città. Forse il nuovo lungomare di Porto d’Ascoli catalizza l’attenzione di molti e certamente il tratto che va dalla fontana alla palazzina, dopo il rifacimento del corso, risulta ancora di più un’area altamente degradata.
Turisti e non sembrano premiare l’esuberanza dello staff di Play Planet, che si prepara alla Notte Bianca del 29 luglio con sconti su bevande, gelati, giochi e premi ad estrazione. Più si fanno le ore piccole più sarà conveniente divertirsi al Central Park, un’isola felice nel cuore verde della città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.627 volte, 1 oggi)