SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La quarta edizione della rassegna “Corto per Scelta” riparte da San Benedetto. Martedì 1 agosto alla Palazzina Azzurra alle ore 21.30 verrà proiettati dei cortometraggi per anticipare il festival vero e proprio, che si svolgerà dal 19 al 27 agosto a Cupra Marittima, Ripatransone, Massignano e Montefiore dell’Aso.

In programma quattro brevi storie: la prima è “L’ultimo tentativo” di Claudio Moschi. Prodotta dalla TSI, la televisione svizzera, racconta la drammatica vicenda di Alfredino Rampi, il bambino che la notte dell’11 giugno 1981 precipitò in un pozzo fangoso, profondissimo e largo soltanto 28 centimetri, a Vermicino, piccolo centro nelle campagne di Frascati, vicino Roma. Un dramma umano che ha coinvolto l’Italia intera e l’ha tenuta legata al piccolo bambino laziale per tre giorni. Uno dei più tristi episodi di ‘real tv’ che ha incollato davanti alla televisione oltre 30 milioni di spettatori.

Il secondo corto che verrà proietatto rende omaggio ad uno dei più grandi musicisti della storia, Wolfgang Amadeus Mozart, di cui si festeggia quest’anno il 250° anno dalla nascita. In “C’era la volta un re”, di Massimiliano Mauceri, la musica di Mozart viene contestualizzata ai nostri tempi, incidendo nelle schermaglie amorose tra due giovani, un ragazzo ed una ragazza.

Seguirà “Ocean View”, di Simona Risi, un reportage sullo tsunami in Sri Lanka, in cui Madushani, una studentessa di Galle, spiega come lo choc dell’evento abbia alterato il rapporto della gente locale con il mare.

Infine “Che cerchi sul grano” di Massimiliano Sbrolla, un’indagine relativa alla presenza di extraterrestri nelle campagne di Falerone.

In programma anche: “Ferragosto”, di Vincenzo Notaro, “Lotta libera” di Stefano Viali, “Due bravi ragazzi” di Tony Palazzo, “Buongiorno” di Melo Prino, “L’invadenza di Azul” di Filippo Fraternali, “Paradisiaque” di Igor Pejic.

Nel corso del Festival le sezioni a cui si potrà partipare saranno: CortoItalia, categoria aperta agli autori di cittadinanza italiana, e CortoMarche, che riguarda i cortometraggi realizzati o da autori marchigiani o girati nella regione; in entrambe le sezioni verranno assegnati il primo ed il secondo premio. La terza sezione, CortoScuola, relativa alle scuole di ogni ordine e grado, vedrà assegnato solo il primo premio.

Ultimo ma non per importanza il Premio “Lineadellocchio”, offerto dall’omonima rivista toscana, che premierà il talento visivo più innovativo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 706 volte, 1 oggi)