GROTTAMMARE – Cliccando nella sezione, multimedia, a breve sarà possibile vedere qualche spezzone della serata, ascoltando il brano Diamanti – dell’album Sogni di una notte da ½ litro.

Nonostante la Notte Bianca a San Benedetto, nonostante il mercatino L’Antico e le Palme sul lungomare, il chitarrista imbottigliato nel traffico, il violinista a casa con la febbre, la paura che la pioggia stesse per scendere da un momento all’altro, il grande ritardo dell’inizio…

La Grande Tribù è sempre La Grande Tribù.

Con quasi due ore di ritardo, l’inizio è stato un po’ lento, come quelle macchine degli anni ’50 che hanno la manovella per partire. Abbiamo sentito due ragazzi fan della Tribù cantare sul palco – Mirko e Paco – tanto per passare il tempo in attesa di Roberto il chitarrista, e ce lo hanno fatto passare piacevolmente.

Nonostante un altro nonostante, ovvero l’acustica che soffocava un po’ troppo la voce di Massimiliano, dal vivo la band dà sempre il meglio di sé, grande energia e fascino sia nella esecuzione di brani propri – fra cui due inediti che potremo ascoltare nel loro nuovo disco ad ottobre Raccomandati e Acqua – che dei pezzi di grandi autori.

Il concerto – alla fine, quando purtroppo è davvero cominciato a piovere – è stato come sempre una grande festa per tutti, ed anche i bambini non hanno disdegnato, per… Lasciarsi andare nella Grande Tribù!

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte, 1 oggi)