MONTEPRANDONE – Una serata di grande musica, interpretazione, teatro. È Stazioni Lunari, un prgetto nato da un’idea di Francesco Magnelli (membro fondatore dei C.S.I. e PGR) pianista, compositore, che ricerca e crea un punto di appoggio per tutti gli artisti che vogliono confrontarsi con altre realtà, musicali e artistiche.

Sul palco troveranno posto quattro stazioni ‘lunari’, quattro stanze costruite con delle cantinelle di legno. Le lavagne luminose illuminano le cantinelle delineando la forma delle stanze in contorni di luce.

Quattro artisti, uno per ogni stanza, avranno 20/25 minuti a performance. La prima stanza sarà la sola ad essere illuminata per la prima esibizione e sfumerà al suo termine per lasciare spazio alla seconda e così via fino alla quarta. Ginevra Di Marco, (voce dei Csi e Prg), costituirà l’unico elemento in movimento da una stazione all’altra, determinando successioni e movimenti e favorendo incontri e commistioni fra i diversi mondi musicali. Insieme a lei Teresa De Sio, Morgan (Bluvertigo), Cisco (ex voce Modena City Ramblers), Marzio Del Testa (batteria), Francesco Magnelli (pianoforte e tastiere – Csi e Prg), Andrea Salvadori (chitarre e tzouras).

La musica sarà quella propria di ogni artista, ma anche canti tradizionali di varie parti del mondo; e spesso, sul palco, sarà richiamata l’opera di Modugno, “un artista che è stato un raro, netto, inequivocabile spartiacque tra il vecchio e il nuovo”.

L’evento, a ingresso libero, rientra nella rassegna “Jazz… e non solo”. Il concerto è organizzato da Pier Mario Maravalli dell’associazione PicenoEventi, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Monteprandone. Lo spettacolo si svolgerà anche in caso di pioggia perchè il palco è coperto.

Al Boschetto di Monteprandone, ore 21.15.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 609 volte, 1 oggi)