SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il centrodestra torna a criticare la politica urbanistica di Giovanni Gaspari. A meno di una settimana dalla nomina di Luigina Zazio a sovrintendente al nuovo Prg Pasqualino Piunti, Marco Lorenzetti e Paolo Forlì giudicano “infausta” la carica a causa dell’appartenenza partitica della Zazio (Democratici di sinistra). All’interno di quella che definiscono “politica del mattone”, secondo loro, rientra anche la decisione di ridurre i membri della commissione edilizia comunale, «con il silenzio assordante dei Verdi, di Rifondazione comunista e di alcuni personaggi della Margherita. Fatto ancor più grave – continuano i membri dell’opposizione – è che le varie nomine possono essere facilmente individuate alla faccia della trasparenza e della democrazia. Il tutto in barba a tanti giovani professionisti che non si occupano di politica. Noi siamo sicuri di avere buoni pronostici e vorremmo mettere in una busta chiusa i nomi dei consulenti di partito che saranno nominati».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)