SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Attorno alle 14.30 la Samb ha raggiunto l’Hotel Falcon di Sant’Agata Feltria, struttura scelta ogni anno da squadre di calcio professionistiche (tra i “fedelissimi” la Spal e il Rimini), sia per la tranquillità del luogo, sia per l’organizzazione del centro sportivo, dotato oltre che di un campo di allenamento, di una palestra e di una sala aerobica.
I 20 giocatori convocati – nella lista, oltre ai pochi reduci della passata annata, figurano anche Antonio De Rosa, in procinto di accordarsi col sodalizio rossoblu, i sette volti nuovi, un giovane della Berretti (il difensore Bruni; ’88) e i quattro ragazzi in prova, tutti provenienti dall’ex Fermana, ovvero il difensore Tinazzi (’83), i centrocampisti Tulli (’87) e Forò (’87) e l’attaccante Formichetti (’87) – ieri sera, alla spicciolata, avevano raggiunto l’Hotel Abbadetta di Acquaviva Picena, dove ad aspettarli hanno trovato mister Alessandro Calori, unitamente all’allenatore in seconda Marco Rossi, al preparatore dei portieri Mariano Coccia, al preparatore atletico Enzo Vagnini, al massaggiatore Bruno Berardocco, al fiosioterapista Fabrizio Di Francesco, a Saverio Consorti, al medico Piergiorgio Casaccia e al medico sociale Mario Capriotti.
Mister Calori ha detto poche parole al gruppo, prima di congedarsi, precisando il piano di lavoro per i prossimi giorni, che prevede due allenamenti giornalieri. Stamattina, alle 8.30, la comtivia si è mossa verso Civitanova, per le visite mediche di rito. Dopo il pranzo, attorno alle 17.30, il tecnico toscano e si suoi sosterranno il primo allenamento della stagione.
Nel pomeriggio è previsto l’arrivo del consulente di mercato rossoblu Peppino Pavone. L’ex mentore del Foggia dei miracoli giungerà nel Pesarese con qualche novità?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 760 volte, 1 oggi)