TERAMO – Avevano tessuto una piccola ma fruttuosa rete per lo spaccio di eroina nell’Ascolano. A scoprire il losco traffico e ad individuare i responsabili sono stati i carabinieri: Ezio Consorti, 50 anni e Antonella Castelli, 35, sono finiti in manette con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.
I due, disoccupati originari di San Benedetto ma residenti a Sant’Egidio alla Vibrata, sono stati trovati in possesso di 60 grammi di eroina, nascosti nella loro abitazione. I carabinieri erano sulle loro tracce da settimane. L’organizzazione messa in piedi dagli spacciatori riforniva di eroina buona parte dei tossicodipendenti provenienti dalla Provincia di Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)