di Andrea Bellabarba 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In un’atmosfera semi-olimpica, con tanto di fiaccola e simbolo ben circondato dalle bandiere delle varie squadre, si è chiusa la ventesima edizione delle Ragnoliadi, le mini olimpiadi per bambini dai 6 ai 14 anni, organizzate dalla polisportiva Ragnola.
Tutti i giovani  atleti che in queste tre settimane hanno affrontato gare di atletica, calcio e pallavolo, hanno sfilato davanti alle autorità e ai loro genitori, in verità molto più emozionati dei loro figli.
L’assessore al Turismo di San Benedetto, nonché presidente della Polisportiva Ragnola, Domenico Mozzoni, si è dimostrato un ottimo “maestro di cerimonia”, guidando la manifestazione in ogni momento, dall’apertura fino agli strabilianti giochi pirotecnici- musicali nel finale.
 A sorpresa si è deciso che, solo per il fatto di aver partecipato e di aver condiviso tutti insieme questo momento di aggregazione e di divertimento collettivo, ad essere premiati con la medaglia d’oro siano tutti. Ecco allora che i bambini delle 32 squadre partecipanti, di ogni fascia di età e sezione (maschile e femminile), hanno ricevuto l’ambito premio in metallo, a dimostrazione del fatto che più importante della vittoria rimane lo spirito di partecipazione.
Tutte le autorità presenti sono rimaste soddisfatte dell’andamento della manifestazione e della decisione presa. «Sono felice di partecipare a questo appuntamento che ogni hanno si rinnova nella sua bellezza – ha dichiarato il sindaco Giovanni Gaspari – è un motivo di soddisfazione per la polisportiva Ragnola . Ecco perché l’amministrazione comunale vuole rinnovare il suo impegno per sostenere tutte le società che lavorano in maniera disinteressata per lo sport, motivo di aggregazione per i nostri figli».
Per il parroco Don Osvaldo «Sono stati 20 giorni belli e intensi, dove i ragazzi hanno riscoperto i valori dello sport come la festa e la bellezza dell’aiuto reciproco». Sono intervenuti anche il capogruppo dei DS al consiglio comunale Silvano Evangelisti e il presidente del consiglio comunale Giulietta Capriotti  che ha ribadito l’importanza di queste manifestazioni per i ragazzi che devono iniziare a fare amicizia, auspicando per le prossime edizioni una maggiore partecipazione dei bambini extracomunitari.
Dopo il discorso delle autorità, la cerimonia è entrata nel vivo con la premiazione di tutti i 192 atleti delle squadre, abbinate ognuna ad uno sponsor. Il tutto organizzato per far divertire questi ragazzi, il quartiere e non solo, poiché questa manifestazione in venti anni è cresciuta con la città ed è diventata un appuntamento irrinunciabile per la nostra Riviera.
Aspettiamo fiduciosi la ventunesima edizione per il prossimo anno, quando finalmente sarà ancora… Ragnoliade.
 
 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 779 volte, 1 oggi)