SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Sarà l’evento sportivo più importante dell’estate di San Benedetto del Tronto». Firmato Giovanni Gaspari. La prima tappa dell’Eurolega di beach soccer (Trofeo Fiat), ancora prima di iniziare ha già raccolto consensi entusiasti.
E’ l’impressione, nitida, ricavata ieri sera, nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione, alla quale hanno partecipato svariate figure istituzionali, fra cui il già citato sindaco di San Benedetto Gaspari, l’assessore allo Sport della città delle palme Eldo Fanini, l’assessore allo Sport provinciale Nino Capriotti, il presidente provinciale del CONI Aldo Sabatucci, il presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno Enio Gibellieri, il Segretario Provinciale di Confesercenti Paolo Perazzoli, il presidente della cooperativa Riviera delle Palme Gabriele Giudici, il rappresentante dell’Enel Marco Mattonelli e il vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti Nicola Saccinto.
IL VIA LUNEDI’ PROSSIMO Dopo l’Enel Beach Soccer dunque, la penultima tappa del campionato italiano, partita ieri per concludersi domani, San Benedetto ospita un altro evento di rilievo. Dodici sfide – in lizza l’Italia, campione d’Europe in carica, la Francia, la Spagna, la Svizzera, il Portogallo, l’Ucraina, la Polonia e la Grecia – da lunedì 24 luglio a mercoledì 26, per una tre giorni molto emozionante presso l’Enel Stadium allestito nell’area dell’ex camping, sul lungomare Marconi.
L’evento, a dimostrazione che questa disciplina, diffusasi nella Penisola in tempi brevi (la prima “apparizione” sette anni fa), sta riscuotendo un grande successo, sarà seguita da Radio 105, partner ufficiale, e da Sky, che il 30 e il 31 luglio trasmetterà la gara inaugurale degli Azzurri – lunedì pomeriggio, alle 18.30, contro la Grecia – una semifinale e la finale.
LA FELICITA’ DELLE ISTITUZIONI «Ci auguriamo che il binomio beach soccer-San Benedetto possa essere duraturo – ha esordito il sindaco Gaspari, giunto alla Pallazzina Azzurra, sede dell’incontro, con un po’ di ritardo – Sono contento perchè la nostra città sembra essersi risvegliata da un lungo letargo: finalmente ospitiamo eventi che ci daranno la giusta visibilità. Abbiamo bisogno di veicolare la nostra immagine, visto che viviamo soprattutto di turismo. Spero che l’Italia sappia farsi onore come quella del calcio, che poche settimane fa ha colto un grande risultato. Faccio a loro il più grande in bocca al lupo».
Entusiasta anche Paolo Perazzoli, il quale ha rimarcato che «sono arrivati i primi complimenti per l’organizzazione, l’accoglienza e la bellezza del lungomare. Sarà un’avventura impegnativa ma stimolante».
Tutti gli altri ospiti, che al termine della conferenza sono stati premiati dalla LND con una maglia della Nazionale italiana, hanno auspicato che la città e, perchè no, i turisti presenti sulla costa adriatica, rispondano bene ad un appuntamento che per la prima volta si tiene nelle Marche e, soprattutto, in Italia.
E a tale proposito il vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, Nicola Saccinto, si è detto contento che la scelta sia ricaduta su San Benedetto, «città splendida, nella quale abbiamo sinora trovato grande disponibilità. Siamo sicuri che tutto andrà per il meglio, anche perchè la Lega Dilettanti ha messo a disposizione le sue migliori forze organizzative per la riuscita dell’evento».
Ora tocca solo all’Italia di Massimo Condor Agostini bissare il successo raccolto l’anno scorso.
TORNEO GIOVANILE Da ultimo segnaliamo che tra una partia e l’altra dell’Euroleague si svolgerà un campionato giovanile, denominato Harmont&Blaine Junior Cup e giunto alla seconda edizione, che vedrà all’opera ragazzi under 14.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 805 volte, 1 oggi)