ACQUAVIVA PICENA – In aggiunta alle consuete attività di informazione ed accoglienza turistica, che competono, di norma, ad un ente simile, l’Ufficio IAT di Acquaviva Picena offre da tempo un servizio di visite guidate, anche in lingua, sul territorio comunale. 

Di recente, in collaborazione con la cooperativa che gestisce la biglietteria della Fortezza Medioevale, tale servizio è stato rinnovato ed ulteriormente incrementato. Su prenotazione, d’ora in poi, per quanti ne faranno richiesta, oltre al tradizionale tour alla scoperta degli incantevoli vicoli e monumenti del centro storico, incorniciati da scorci mozzafiato, sarà possibile usufruire anche di una visita alle cantine, con abbinate degustazioni degli ottimi vini locali, e ai forni cittadini, empori privilegiati delle arcinote peschette dolci e di tante altre delizie. Ma non finisce qui: grazie alla gentile collaborazione di alcune paesane, si potrà vedere coi propri occhi la nascita delle pajarole, i famosi cesti di paglia e vimini intrecciatati a mano, caratteristico prodotto dell’artigianato acquavivano. 

«Tale servizio – commenta l’assessore al Turismo Andrea Infriccioli – va ad incrementare l’offerta turistica della cittadina, premiata nel 2004 dal Touring Club Italiano con la Bandiera Arancione, e sarà di supporto a tutte le strutture ricettive del paese e del comprensorio». 

Le visite guidate, tutti i mercoledì di luglio e agosto, in concomitanza con il Mercatino dell’artigianato, modernariato e delle tipicità locali, potranno essere effettuate anche dopo cena. 

Per informazioni e prenotazioni, contattare l’Ufficio Turistico IAT al numero 0735.765080 oppure la biglietteria della Fortezza Medioevale allo 0735.764407. In entrambi i casi, tutti i giorni dopo le ore 10.30. In alternativa, telefonare al 347.1851123. 

  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 321 volte, 1 oggi)