SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli operatori balneari della città hanno ricevuto ufficialmente il materiale informativo sulla Bandiera Blu 2006, che dovrà essere esposto in spiaggia a beneficio dei bagnanti. Oltre alle informazioni sui servizi (ad esempio le speciali carrozzine “Job”, per consentire ai portatori di handicap di fare il bagno) gli stabilimenti dovranno esporre il tabellone su cui riportare i risultati delle analisi che vengono effettuate ogni 15 giorni sulle acque del mare di San Benedetto. La bontà dei servizi e della promozione concorrerà al punteggio del Comune di San Benedetto per il 2007.

La Bandiera Blu viene assegnata dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale (Foundation for Environmental Education – Fee), organizzazione internazionale no profit danese e ha un indubbio valore di attrazione per l’immagine della città, anche in considerazione del nascente Parco Marino del Piceno. Il sindaco Gaspari ha manifestato l’intenzione di attuare anche tutti quei provvedimenti necessari all’ottenimento delle “Vele” assegnate da Legambiente e della Bandiera Blu per gli approdi turistici. L’assessore all’Ambiente Canducci ha ringraziato i concessionari di spiaggia per la collaborazione offerta e per il contributo alla pulizia della spiaggia. Durante l’incontro il presidente della cooperativa “Riviera delle Palme” Gabriele Giudici ha affermato che i dati sull’economia turistica sambenedettese segnano un incremento nella prima parte dell’estate.

I ringraziamenti del sindaco sono andati anche all’ingegner Cesare Buonfigli, direttore del servizio di gestione e controlli ambientali. Buonfigli ha spiegato che il numero di Bandiere Blu è limitato a 100 per l’Italia, quindi è ancora più importante incrementare il numero e la qualità dei servizi offerti. L’ufficio comunale da lui diretto tiene i rapporti con la Fee, con l’Arpam (Agenzia regionale di protezione ambientale delle Marche) e con gli operatori. In base alle prescrizioni della Fee Italia, la concessione della Bandiera Blu comporta anche la promozione dell’educazione ambientale nelle scuole inferiori, mediante lezioni che vengono effettuate dal personale comunale nell’orario scolastico.

La Bandiera Blu viene assegnata valutando un voluminoso questionario, consegnato dal Comune alla Fee Italia a Roma. Tra i dati raccolti, quello sulla gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata (nel 2005 si è passati a San Benedetto da 4.630 a 6.618 tonnellate, pari al 20,66%). A San Benedetto erano presenti nel 2005 89 tra hotel, pensioni e bed & breakfast, 35 tra residence, affittacamere, case per ferie, residenze storiche, per un totale di 8.965 posti letto. Più 1 campeggio con 272 posti e 56 piazzole. Gli stabilimenti balneari sono 115. I posti barca erano nel 2005 673. La spiaggia in concessione è lunga 4 km, quella libera 2,7 km. La profondità è di 60 metri. Vi sono poi 1.800 metri di duna sabbiosa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 462 volte, 1 oggi)