SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Neanche un attimo di tregua per il pattinaggio sambenedettese. Bello però non avere respiro, quando si è in lizza in competizioni di caratura internazionale.
Dopo la scorpacciata di medaglie (ben sette) nel corso dei Campionati Europei disputati la scorsa settimana in quel di Martinsicuro – a proposito, proprio oggi si chiude la seconda parte della rassegna, con le gare su strada; a rappresentare l’Italia una seconda squadra, nella quale non figurano atleti di casa nostra – quattro pattinatori sambenedettesi dovranno misurarsi con i Campionati Europei di Pattinaggio Corsa su Pista e Strada riservati alla categoria Seniores (maschile e femminile) in programma dal 24 al 30 luglio prossimi a Cassano D’Adda, manifestazione che rientra nell’Euro Roller Games 2006. Stiamo parlando di Matteo Amabili e Valeria Giannelli della Riviera delle Palme Skating in line e di Claudio Naselli e Laura Lardani della Pattinatori Sambenedettesi.
I nostri sono stati convocati dal commissario tecnico federale Giovanni Martignon; oggi pomeriggio scatterà il raduno in Lombardia. Amabili, Naselli e Lardani gareggeranno sia su strada che su pista, mentre la Giannelli disputerà la maratona.
Per quel che invece riguarda il programma dei campionati, gli atleti, provenienti da tutta Europa, si ritroveranno presso il Pattinodromo del centro sportivo Sansona di Cassano D’Adda nel pomeriggio di lunedì 24 luglio.
Dodici (maschile e femminile naturalmente) le specialità al termine delle quali verrà assegnato il titolo europeo, dalla 300 metri cronometro alla già citata maratona, che domenica 30 luglio chiuderà la rassegna lombarda. In mezzo un giorno di riposo (giovedì 27).
EURO ROLLER GAMES Sono i Campionati Europei di Pattinaggio su rotelle, che per la prima volta in assoluto riuniscono assieme le specialità di Hockey, Artistico e Corsa. Hanno preso il via lo scorso 17 luglio con i campionati europei di hockey su rotelle e si svolgeranno tra Cassano D’Adda e Monza, città sedi della manifestazione. Venticinque le nazioni in gara, 1.600 gli atleti che risponderanno all’appello.
L’Italia è il primo paese europeo a organizzare una rassegna continentale congiunta delle tre discipline.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 801 volte, 1 oggi)