SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La grave crisi fra Israele e mondo arabo avrà echi anche nel prossimo consiglio comunale, che si terrà fra il 28 e il 31 luglio. Paolo Forlì, capogruppo consiliare Dc-Psi, chiede una mozione d’urgenza con la quale il consiglio comunale possa chiedere una serie di misure al Governo e al Ministro degli Affari Esteri: la promozione di una nuova missione militare di peace-keeping nel sud del Libano, la difesa del diritto alla sicurezza dello stato israeliano, la promozione di libertà, democrazia e progresso sociale in medio oriente.

Forlì sollecita dunque una discussione in consiglio comunale, visto che il conflitto in corso «interessa tutta la comunità internazionale, compreso il nostro Paese» e che «esistono movimenti che vogliono la distruzione dello stato di Israele, unica democrazia all’interno di un territorio oppresso da regimi che reprimono la propria popolazione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 298 volte, 1 oggi)