MONTEPRANDONE – Il Palazzetto Parissi a Monteprandone ospita CQF…P, una collettiva di sette artisti – Marina Bolmini, Bert Feddema, Peter de Boer, Alessandro Grimaldi, Veronica Montanino, Ivana Spinelli, Sure Creative Lab – per offrire una visione globale dell’arte contemporanea.

Non quindi una semplice collettiva, ma un progetto di studio delle espressioni individuali, attraverso l’interpretazione dello spazio. Ciò che lega gli artisti in questione è la diversità nella globalità, il singolo nel multiplo.

«CQF…P è – come spiega Gloria Gradassi – un racconto provocatorio e stimolante sulla globalità, che segnala un rapporto contraddittorio di di odio/amore nei confronti del presente: dallo spazio psichedelico di Montanino, alle visioni tecno-poetiche di Grimaldi, dal romantico/cinico cortocircuito tra storia e contemporaneità di de Boer, alla ultra-acida e concettuale multinazionale impersonata da Feddema, dalla graffiante indagine sull’identità di Bolmini, al sarcastico incontro tra violenza e glamour nelle visioni di Spinelli fino alle provocazioni, molto reali, di Sure Creative Lab.

La popolare e vacua successione di parole ‘Come quando fuori piove’ è una metafora leggera della casualità e del nonsenso che divengono sistema. Nel mazzo di carte, cuori, quadri, fiori, picche, sono grandi famiglie che interagiscono tra progetto e casualità. Segni che acquisiscono senso, inquadrati da regole che ordinano le molteplici ed imprevedibili parabole combinatorie.»

L’arte contemporanea sembra essere frammentata, lo studio individuale di ogni singolo artista spazia su diversi fronti, ma il linguaggio adottato, visto in larga scala, l’espressione dell’arte è la stessa. Si riesce in questo modo a confrontarsi.

Il catalogo che accompagna la mostra, oltre a documentare il lavoro degli artisti, contiene un testo della curatrice Gloria Gradassi, e un’intervista agli artisti.

Dal 30 Luglio al 27 Agosto, inaugurazione 30 luglio ore 19.00. Info: tel 328 7180203 – 0735 62545

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 489 volte, 1 oggi)