CUPRA MARITTIMA – La Cuprense sta muovendo i primi passi sul fronte mercato in vista il prossimo campionato di Promozione. L’obiettivo, come ribadito dallo stesso presidente Basilio Caporossi qualche tempo fa, è quello di un torneo di vertice, anche alla luce dei buoni risultati dell’anno passato, con un quinto posto, semifinale play off annessa.
Fortunatamente la Cuprense non ha il problema dei ritardi dei cartellini da parte della Lega. Si aspettavano altri ingressi in società oltre a Spina, Alighieri, Cossignani e Giudici ma non sono avvenuti. Poco male.
Intanto il prossimo anno vestiranno la maglia gialloblu il centrocampista Alessandro Nasini dalla Castelfrettese, il difensore Aurelio Paoletti dalla Valtesino, ma, soprattutto, il centrale di difesa classe 1970 Gianfranco Parlato, calciatore campano, ma nato calcisticamente a San Benedetto, noto per aver calcato palcoscenici di serie A e B. Due stagioni fa l’ex Ancona era al Matera, in serie D.
La dirigenza cuprense sta inoltre trattando per il portiere Bruti. Nei prossimi giorni se ne saprà di più. Intanto il patron Caporossi sta “studiando” un altro importante colpo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 746 volte, 1 oggi)