SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Finalmente la festa più amata di San Benedetto, quella più antica, quella che tutti ricordano e aspettano come un momento irrinunciabile fisso nella propria memoria torna a far parlare di sè.  

È stato infatti costituito un comitato di cui fanno parte, oltre al Presidente del Consiglio Comunale Giulietta Capriotti, i due vicepresidenti del Consiglio Edio Costantini e Pierluigi Tassotti, il parroco della chiesa della Madonna della Marina don Luciano Paci, il segretario del consiglio pastorale della Madonna della Marina Pietro Mazzocchi, il signor Giuseppe Carucci.

Il “Comitato festeggiamenti Madonna della Marina”, che ha sede presso l’ufficio di presidenza del Consiglio comunale, ha prefissato come scopo, così come specificato dall’art. 3 dello Statuto, quello di «promuovere e favorire, in Italia e all’estero i festeggiamenti per la festa della Madonna della Marina che si svolgono in San Benedetto del Tronto nel mese di luglio ogni anno».

In questo modo si auspica che la festa possa ritornare in auge, ritornare ad essere il vero e proprio appuntamento atteso dai sambenedettesi e dai tanti turisti rivieraschi come succedeva anni fa.

«Attraverso questo comitato», spiega il sindaco Giovanni Gaspari, «intendiamo rilanciare l’importanza di questa festa, che è la più sentita dalla popolazione sambenedettese e da un esteso circondario. In essa si ritrova la vivacità di ogni festa autenticamente popolare, ma anche il rispetto per la dura vita in mare e le sue tragedie. In questa festa confluiscono inoltre i valori di una comunità ampia e solidale, che sono le caratteristiche della comunità marinara e i valori che intendiamo preservare per la città del futuro».

Occorre un vero rilancio di immagine per ‘la festa delle feste’, che ha sempre unito la solennità delle celebrazioni religiose alla vivacità dei festeggiamenti civili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 694 volte, 1 oggi)