SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oltre all’infinita querelle sul ballo vietato alla Palazzina, un’altra questione sarà oggetto di discussione nel prossimo Consiglio comunale. Il capogruppo consiliare di Forza Italia, Bruno Gabrielli, ha presentato, infatti, un’interpellanza in cui chiede formalmente conto al sindaco Giovanni Gaspari del conferimento dell’incarico di addetto stampa e direttore del ‘Bollettino Ufficiale Municipale’ al giornalista Giovanni Desideri.
La richiesta di Gabrielli indirizzata al primo cittadino è piuttosto articolata. Innanzi tutto, l’esponente di Forza Italia interroga Gaspari per conoscere l’entità della spesa per il conferimento dell’incarico (avvenuta con decreto del sindaco, datato 29 giugno) e per sapere il suo parere circa l’opportunità di garantire la somma necessaria per la nomina attraverso uno storno dal fondo di riserva.
Altra questione sollevata dal consigliere azzurro quella riguardante il ‘merito’ dell’incarico a Giovanni Desideri: «Come mai – si legge nell’interpellanza – non si è tenuto conto della Legge 150 del 7/6/2000, avente ad oggetto “disciplina delle attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni”, laddove individua figure distinte fra il portavoce, l’addetto stampa e il comunicatore urp?» E ancora: «Qual è stato il criterio seguito nell’individuazione del soggetto idoneo a ricoprire tale incarico?»
L’ex assessore domanda, infine, al sindaco se per l’individuazione del nuovo addetto stampa comunale non sarebbe stato più opportuno ricorrere ad una selezione pubblica: «Ritiene di continuare a gestire l’affidamento di simili incarichi in tal modo oppure intende salvagurdare i ruoli istituzionali e la trasparenza negli atti amministrativi attraverso il ricorso a procedure di evidenza pubblica?»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)