SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sta per entrare un fine settimana che potrebbe riservare qualche novità in casa Joints Basket Club.
Il diesse rossoblu Fabio Carloni, unitamente al presidente Tonino Valori, sta lavorando sodo nel tentativo di coniugare la doppia esigenza: consegnare a coach Reggiani, il quale, come detto, si sta concendendo qualche giorno di vacanza, una buona squadra, in grado di ben figurare nel prossimo torneo di C2, senza però fare spese folli e, soprattutto, non sforando un budget ridotto rispetto a quello dell’anno passato.
Registrato il ritorno di Federico Riccardi, pare ormai certo il ritorno alla base, dalla Stamura Ancona, del giovane Matteo Nespeca. La guardia classe ’86 in ogni caso non è detto rimanga in rossoblu: potrebbe infatti essere utilizzato come pedina di scambio per arrivare a un altro giocatore.
In serata intanto il presidente Valori dovrebbe incontrare Francesco Ciardelli. Difficile stabilire se il cestista abruzzese rimarrà o meno. Sembra invece decaduta la pista che porta all’ala-pivot dell’Alba Adriatica Daniele Iagrosso, orientanto comunque a lasciare la squadra di coach Antonini, ma non per San Benedetto.
Resta sempre in piedi l’ipotesi delle riconferme di Belelli e Stirpe (più probabile il primo che non il secondo), mentre è praticamente impossibile convincere Leonardo Castracani: l’ala anconetana infatti quasi certamente si trasferirà in Belgio.
Da ultimo segnaliamo che il sodalizio rossoblu sta lavorando sodo per il ritorno in riva all’Adriatico di un ex rossoblu, un’ala-pivot il cui nome però non è venuto a galla. Staremo a vedere; la prossima settimana, come detto, ne sapremo di più.
RICCARDI CONTENTO Dalla sua Ancona intanto Federico Riccardi fa sapere di essere «molto contento di restare alla Joints. Mi sono preso una pausa di riflessione per sistemare alcune cose in ambito lavorativo. Volevo essere sicuro di riuscire a poter prendere un impegno così importante per un’altra stagione».
«Riparto con grande entusiasmo – continua il 32enne capitano rossoblu – del resto dopo la splendida annata che ci siamo lasciati alle spalle, avevo già esternato la volontà di rimanere a San Benedetto. So che il budget quest’anno è ridotto, vorrà dire che dovrò dare di più di quello che ho fatto sino ad ora. Il fatto che probabilmente anche quest’anno sarò il più “anziano�? mi responsabilizza e mi rende orgoglioso. So di godere della massima fiducia di Reggiani. La cosa del resto è ampiamente contraccambiata».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.197 volte, 1 oggi)