SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La scelta di un’alimentazione incentrata sui prodotti biologici può fornire un contributo rilevante in termini di educazione alimentare per le giovani generazioni, con importanti effetti anche sulla prevenzione sanitaria. Da questo presupposto ha preso avvio l’iniziativa “Un frutto per merenda” promosso da “Lamantino Brothers Communication” ed in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Produttive della Provincia di Ascoli Piceno tramite lo Sportello della “filieracorta Picena”. 

Quattro gli appuntamenti serali in calendario, previsti presso lo stabilimento balneare Bacio dell’Onda (concessione n.1) sul lungomare di San Benedetto del Tronto. Tema centrale del ciclo delle lezioni sarà l’educazione alimentare anche attraverso degustazioni mirate di frutta biologica e giochi. 

Destinatari principali dell’iniziativa sono i bambini e gli adolescenti con la speranza di favorire la promozione e l’abitudine verso un “modello alimentare” più sano e genuino. Il progetto mira alla valorizzazione dell’agricoltura biologica ed vede in prima linea lo “Sportello filieracorta” impegnata nella diffusione e nella crescita di una cultura improntata su un’alimentazione sana e di qualità, basata su cibi provenienti dall’agricoltura biologica. 

Il primo appuntamento, tenutosi ieri sera, giovedì 13 luglio, con la partecipazione dell’Azienda Agribiologica Malavolta di Massignano, ha avuto un buon riscontro sia in termine di partecipazione, sia dal punto di vista didattico. 

L’iniziativa, articolata in quattro serate con l’obiettivo di porre in risalto le caratteristiche intrinseche dei prodotti biologici in termini di qualità, sicurezza degli alimenti, metodi di produzione, etichettatura, benessere degli animali e tutela dell’ambiente, vedrà il prossimo appuntamento giovedì 20 luglio, sempre presso lo stabilimento balneare Bacio dell’Onda, dalle ore 21:30, con la partecipazione della fattoria biologica Scibè Doriano. Altri appuntamenti sono previsti per agosto. 

La formazione, la sensibilizzazione del territorio verso siffatti argomenti sono degli step fondamentali per la crescita di una cultura del mangiar sano, di qualità che deve essere appoggiata diffusamente – sottolinea l’Assessore provinciale Avelio Marini – Questa iniziativa è il giusto proseguo di tale percorso intrapresa da tempo e che a breve porterà alla realizzazione di un circuito bio di ristorazione”. In effetti, nel mese di agosto è prevista la partenza della campagna “Bio ti segue in vacanza” per un modo di verso di consumare e di vivere la vacanza. 

  

  

  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 406 volte, 1 oggi)