ASCOLI PICENO – Gli scavi archeologici di Palazzo dei Capitani ad Ascoli Piceno ospiteranno “Lupus in fabula” personale di Marinela Asavoaie. La giovane artista rumena, nata nel 1978, ha allestito, appositamente per gli spazi ascolani, una installazione a cui si accompagna una performance in cui si fondono voci e immagini e che hanno come scenario attivo gli scavi.

Per il giorno dell’inaugurazione la Asavoaie presenterà la performance “La donna eroina” un racconto sulla figura della donna nei paesi comunisti. Nella storia si racconta un matrimonio, che quando finisce, rende alla donna il suo ruolo, quello di soldato, lavoratore, elemento di una catena perfettamente stabile. Le tecniche utilizzate per rendere le proprie idee sono semplici e tradizionali e i materiali impiegati sono la pittura, la stoffa, oltre ai dati imprescindibili come la voce, o il disegno.

La mostra, patrocinata dal Comune di Ascoli Piceno e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è a cura di Gloria Gradassi. La mostra, che verrà inaugurata domenica 23 luglio alle 21, rimarrà visitabile fino al 21 agosto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)