MONTEPRANDONE – Ancora pochi giorni e in casa Centobuchi si comincerà a sudare. Finiscono le vacanze, si torna al lavoro. Lunedì prossimo, l’appuntamento è fissato per le ore 16, la formazione biancoceleste si radunerà allo stadio Comunale, dove si allenerà per una settimana; il 24 poi la comitiva agli ordini di mister De Amicis si trasferirà a Sarnano, all’Hotel Brunforte, dove rimarrà sino al 4 di agosto. Il giorno 5 infine, il ritorno a Centobuchi.
Per il tecnico abruzzese già molte certezze. Il diesse Gabriele Menzietti si è mosso per tempo e, soprattutto, ha fatto un buon lavoro. Tre le pedine, di qualità, che andranno ad innervare un organico già competitivo: Adamoli, Galli, Nepi. Elementi giovani ma già di affidamento. E non finisce qui.
Notizia dell’ultim’ora l’accordo, con l’Ascoli, per i trasferimenti in biancazzurro di due ragazzi di buone prospettive: si tratta di Daniele Capriotti, portiere classe ’88 di cui si fa un gran parlare – c’è chi è convinto che potrebbe soffiare il posto a Spina – e di Giuseppe Pesce, anche lui 18 anni, difensore cresciuto ne vivaio bianconero che sa adattarsi sia al ruolo di centrale che di esterno destro. Il primo giunge alla corte di De Amicis in prestito, il secondo si è invece svoncolato dall’Ascoli; per lui accordo annuale.
«Per il momento siamo apposto così – confida Menzietti – Fino a lunedì prossimo non ci saranno novità. Nel corso della settimana di allenamenti che sosterremo al Comunale De Amicis avrà modo di visionare alcuni giovani provenienti da squadre del circondario. Un altro ’88 ci farebbe comodo».
Domanda quasi obbligata su Giuseppe Adamoli: è del Centobuchi oppure, come sostiene la dirigenza del Grottammare Calcio, rimarrà sulla sponda biancazzurra? «Lo aspettiamo lunedì prossimo al Comunale. Siamo tranquilli, come ho già detto. Il giocatore non ha mai avuto dubbi, al limite poteva cedere alle lusinghe della Santegidiese, che nel recente passato lo ha tentanto, non credo abbia mai preso in considerazione l’ipotesi Grottammare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 735 volte, 1 oggi)