SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un po’ di subbuglio per le formazioni dilettantistiche. La Lega Calcio non ha ancora restituito alle società i cartellini firmati dagli stessi giocatori. Dovevano tornare nelle sedi i primi luglio, invece sono in ritardo di ben dieci giorni.
Apprensione per le squadre. Il rallentamento di tale situazione indugia i giocatori a poter decidere di accordarsi con altre realtà anche all’ultimo minuto. Bizzarra circostanza che dovrà tornare al più presto alla normalità.
Ripatransone e Porto d’Ascoli, per citarne alcune, hanno avuto l’assenso di calciatori che – visto il ritardo della Lega dei cartellini – si sono accordati con altre società mettendo la dirigenza subito al lavoro per trovare i sostituti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 284 volte, 1 oggi)