SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Missione compiuta: la Joints Basket Club San Benedetto si è iscritta al torneo di serie C2 edizione 2006-2007. Tutto sistemato nella giornata di ieri.
Come annunciato la settimana scorsa, il sodalizio rossoblu si è mosso con grande anticipo; il termine ultimo è fissato infatti per il 21 del mese. Viene a galla un particolare che il presidente Tonino Valori aveva voluto tenere nascosto. «Campli (società abruzzese che milita in serie C1, ndr) pare intenzionata a cedere i diritti. Abbiamo sondato il terreno ma alla fine abbiamo rinunciato. Perchè? Avremmo dovuto giocare da loro e, soprattutto, quasi certamente saremmo stati inseriti nella divisione meridionale».
MERCATO: RICCARDI E NESPECA Si resta in C2 quindi. Sistemato il “nodo” iscrizione, le attenzioni si spostano inevitabilmente verso un organico da puntellare, al momento comprensivo di soli quattro elementi, vale a dire i confermati Mattioli, Domenico Valori, Falà e Ciccorelli. Più due. Notizia dell’ultim’ora infatti la decisione di Federico Riccardi, capitano rossoblu, 32 “primavere”, che dopo il matrimonio si era voluto prendere una pausa di riflessione, di restare in riva all’Adriatico. Un bell'”acquisto” per il quintetto di coach Reggiani – a proposito: il tecnico anconetano si sta concendendo una settimana di riposo prima di rimettersi al lavoro – un surplus di esperienza che di certo farà molto comodo nel corso della stagione.
Oltre a Riccardi pare sicuro il ritorno di Matteo Nespeca, guardia classe ’86 l’anno passato in prestito alla Stamura Ancona (nella Dorica ha trovato poco spazio), ma soprattutto prodotto del vivaio sambenedettese. Fabio Carloni, diesse della Joints, ammette che «si sta lavorando su un altro paio di acquisti. Ma non faccio nomi. Non è nel mio stile; finchè non ho la certezza del buon esito delle trattative non mi sbottono. Dico solo che se riusciamo a portare a San Benedetto i due giocatori che abbiamo in mente, nonostante il bugdet ridotto rispetto all’anno passato, ritengo si abbiano concrete possibilità di disputare una bella stagione. Anche perchè giocatori come Nespeca, che al 99% tornerà all’ovile, potrebbero costituire vere e proprie sorprese».
E uno dei nomi inseguiti dalla Joints è certamente Daniele Iagrosso, romano, classe ‘76, in forza quest’anno all’Alba Adriatica Basket (C1). L’approdo in rossoblu dell’ala pivot della formazione di Marco Antonini pare legato alla decisione di Francesco Ciardelli – i due sono infatti molto amici – il quale sta trattando con la società di Tonino Valori.
Oltre a quella di Ciardelli vanno valutate le posizioni di Belelli e Castracani. Non è escluso che i due alla fine non decidano di rimanere alla corte di Andrea Reggiani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 555 volte, 1 oggi)