ANCONA – «La Voglia di Marche deve crescere». Lo ha detto l’assessore al Turismo, nonché vicepresidente della Regione, Luciano Agostini, nel corso della conferenza stampa di presentazione della seconda guida Estate Marchigiana, che si è tenuta stamattina presso la sede istituzionale di via Tiziano, in Ancona. Dentro questo slogan c’è la volontà delle Marche e, nella fattispecie, degli assessorati al Turismo e alla Cultura, di implementare l’indice di gradimento del territorio. Come si fa? Semplice: attraverso una guida che illustri tutte le manifestazioni proposte nell’arco della stagione estiva e finanziate dalla Regione, dalle Amministrazioni provinciali e dai Comuni.

Un vademecum di 209 pagine per il turista, ma anche per lo stesso cittadino marchigiano, grazie al quale conoscere il ricco calendario di eventi e appuntamenti, a livello e turistico e culturale; dagli spettacoli di lirica, teatro e danza, alle rievocazioni storiche, dalle fiere e le sagre paesane ai mercatini d’antiquariato e d’artigianato.

«Abbiamo voluto ripetere un’iniziativa che tanto successo ha avuto l’anno passato – ha detto Agostini, seduto accanto all’assessore alla Cultura uscente Giampiero Solari e al dirigente del Servizio Attività e Beni Culturali, Sport, Marchigiani nel Mondo Raimondo Orsetti – Uno strumento utile, oserei dire indispensabile per chi ha scelto di trascorrere le vacanze nella nostra regione e vuol sapere cosa propone il nostro territorio: di giorno e di sera. Un mezzo che crediamo possa dare un’immagine di una regione come la nostra, tanto diversa, da Gabicce fino a San Benedetto del Tronto, ma proprio per questo tanto affascinante».

«Sappiamo che possiamo e dobbiamo migliorare ulteriormente questo servizio – ha concluso Agostini – e mi riferisco soprattutto alla tempistica, oppure alla stampa di alcune copie in inglese, ma già così riteniamo di avere colmato un grande vuoto. Soprattutto intendo sottolineare una precisa strategia di governo».

Il volume, che è consultabile anche sui portali telematici della Cultura e del Turismo della Regione (www.cultura.marche.it e www.turismo.marche.it), è stato stampato in 40 mila copie e verrà distribuito in tutti gli uffici IAT (Informazione e Accoglienza Turistica), in quelli delle Pro Loco dislocate nel territorio, nei Comuni, nelle Comunità Montane, nei musei e nei teatri. Estate marchigiana 2006, divisa in quattro Provincie – quella di Ascoli è divisa in territorio ascolano e territorio fermano – è organizzata in cinque sezioni: i luoghi dello spettacolo, le mostre, le feste della memoria (relativa alle rievocazioni storiche), le iniziative enogastronomiche e varie, dove sono contenute le manifestazioni di artigianato, antiquariato, sport, fiere e mercati.

Tutti gli appuntamenti sono articolati in ordine cronologico, ad esclusione del Macerata Opera e del Rof di Pesaro, inseriti all’inizio delle rispettive sezioni provinciali, in virtù del loro rilievo.

Accanto alla possibilità di reperire informazioni sulla rete, è a disposizione un numero verde, l’800222111, attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19), attraverso il quale si possono avere tutte le informazioni sull’offerta ricettiva, turistica, culturale, oltre agli orari dei musei, delle iniziative e dei mezzi di trasporto.

Segnaliamo infine che nelle ultime pagine di Estate marchigiana 2006 ci sono due moduli che possono essere compilati e spediti alla Regione per saperne di più in merito alle iniziative estive e per richiedere materiale promozionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 898 volte, 1 oggi)