SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà il fine settimana che decreterà (almeno ufficiosamente) la Pattinatori Sambenedettesi campione italiano, specialità corsa. Impossibile infatti che il club di Romolo Bugari dilapidi un vantaggio pari a 1.368 punti: tale è la distanza dalla Polisportiva Bellusco, inseguitrice con 3.689,5 punti, contro i 5.057,5 dei marchigiani.
Una formalità quindi, o quasi, i campionati di corsa su strada (categorie senior e junior, maschili e femminili) che, da oggi sino a domenica, si svolgeranno presso il pattinodromo di Jesi, in provincia di Ancona. Per la Pattinatori il penultimo ostacolo prima dell’assegnazione del Trofeo Bonacossa (in ottobre, a Savona, la gran fondo), che farebbe seguito al titolo nazionale indoor, sempre per squadre, vinto in inverno. Centosei le società partecipanti, oltre 400 gli atleti in gara, i quali si contenderanno i titolo italiani di sei specialità: 200 metri cronometro, 500 m sprint, 1.500 m in linea, 20.000 m ad eliminazione, 10.000 m a punti e 5.000 m americana. Per alcuni di loro inoltre, come è successo la settimana scorsa, al termine dei campionati su pista tenutisi alla Panfili, la convocazione ai prossimi Europei di Martinsicuro (categorie cadetti e junior).
GLI EUROPEI E IL RADUNO COLLEGIALE E a proposito dell’importante manifestazione in programma dal 12 al 19 luglio, ieri, presso la sede regionale di Pescara, il Vice-Presidente della Regione Abruzzo, Enrico Paolini, ha presentato alla stampa l’importante manifestazione, in programma dal 12 al 19 luglio, che vedrà la partecipazione di centinaia di atleti provenienti da ben venti Paesi.
Nella squadra italiana, categoria cadetti, figurano tre atleti della Pattinatori Sambenedettesi, vale a dire Riccardo Bugari, Mauro Menduni e Giuliana De Blasio, i quali assieme ai compagni e agli ordini del commissario tecnico Giulio Ravasi, dal 2 al 5 luglio scorsi, si sono ritrovati per il raduno preuropeo collegiale in vista dell’ultimo appuntamento della stagione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)