GROTTAMMARE – E’ stato presentato in Comune il calendario delle manifestazioni estive grottammaresi, che comprende due nuovi strumenti turistici. “Il primo è il libretto Grottammare Estate 2006, che racchiude tutti i servizi, le manifestazioni e le proposte commerciali grottammaresi. Questo permette al turista e al cittadino, per la prima volta, di conoscere già a luglio tutte le manifestazioni dell’estate.” spiega Enrico Piergallini, Assessore alla Cultura di Grottammare.

Molto importante l’idea di cultura stratificata che il comune vuole far passare, non inteso come una cultura prettamente di nicchia, ma come cultura che comprende ogni tipo di evento, che sia spontaneo, ovvero proposto dalla singola associazione, fino ad arrivare alle iniziative di maggiore ricerca culturale, toccando tutte le modalità di espressione: cinema, musica, cabaret, mostre.

“Cultura stratificata – continua Piergallini – intende anche la possibilità da parte di tutti di accedere a questi eventi: infatti otto eventi su dieci sono gratuiti. Soprattutto in questo periodo in cui, con la nuova Finanziaria, si sono dovuti togliere fondi alle manifestazioni culturali, questo vuole essere un segno positivo.”

Il Sindaco Luigi Merli a tal proposito aggiunge: “Organizzare eventi a pagamento – ovvero chiamando l’agenzia che te lo organizza – è semplice. Noi, con questo carnet, siamo di fronte invece alla passione e all’impegno di tutti i cittadini. Questo è molto importante, perché le amministrazioni passano, ma la città resta. E quando la città si muove, si cresce di conseguenza. Non solo noi, ma anche le forze economiche credono in questo progetto.”

Il secondo strumento è il riadattamento della classica cartina. Aggiornato lo stradario, la pianta della città è stata rivista sia graficamente, rendendola più leggera e rinnovando la simbologia, sia aggiungendo posteriormente anche una guida turistica con tre itinerari: Fazziniano, Liberty e Sistino.

Presente alla conferenza anche Fiorella Fiore che afferma: “Dietro a queste iniziative c’è un bel lavoro dietro, importante, realizzato dalle associazioni con entusiasmo: così si lavora decisamente meglio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)