SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tra un calcio italiano messo giustamente sotto inchiesta e una Nazionale che sfiderà la Germania intera per provare a conquistare il Mondiale, è partito ufficialmente nella giornata odierna il calciomercato 2006-07. La Samb è presente con il presidente Gianni Tormenti, con il consulente di mercato Peppino Pavone, con il direttore generale Claudio Molinari e con il segretario Nazzareno Marchionni. Pavone e Tormenti sono giunti all’Ata Quark Hotel solo nel pomeriggio, per cui questa sera si tracceranno le linee di intervento a partire dalla giornata di domani.
Come sarà la Samb del prossimo anno? Giovane, ma con un cuore di esperienza. I giovani proverranno da squadre della massima serie o giù di lì: Pavone ha infatti già tessuto una fitta rete per portare a San Benedetto, con la formula del prestito e con premi di valorizzazione, giovani promesse provenienti dal Milan, dal Palermo, dal Lecce, dalla Sampdoria e dall’Udinese. A questi si aggiungeranno calciatori più esperti, probabilmente diversi protagonisti della scorsa stagione (ma Concetti è richiesto dal San Marino mentre addirittura l’Avellino insegue Macaluso). Ma con i vari Colonnello, Zanetti, De Rosa se ne riparlerà a partire dalla prossima settimana. Il nome più ricercato è comunque l’attaccante Paponnetti, di proprietà del Pescara.
Ma la teoria è chiara: lo sforzo per salvare la Samb è stato notevole, per cui si cercherà di fare contratti al minimo federale con l’obiettivo di chiudere la stagione con un bilancio in pareggio. Tradotto: quello che entra in ricavi uscirà in spese, o giù di lì. Inutile fare voli di fantasia, anche perché la situazione del calcio italiano è quella che è: non si conoscono le composizioni dei campionati, la stessa Juve rischia, senza che questo possa dirsi in alcun modo eccessivo, la Serie C, per cui si vivrà, in questa prima settimana, in una fase di attesa. «Borrelli ci ha detto che dovrà cominciare un nuovo modo di intendere il calcio», ha spiegato Molinari, che era al pranzo inaugurale del calciomercato, dove era presente Francesco Saverio Borrelli. Speriamo che sia la volta buona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.769 volte, 1 oggi)