SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si comincia. E si comincia per il meglio, come non accadeva da anni. Non parliamo di scoop di mercato, ma di programmazione. La Samb è a Milano per impostare il calciomercato estivo: presenti, oltre al presidente Gianni Tormenti, anche il direttore generale Claudio Molinari e, Peppino Pavone, per ora semplice consulente di mercato, anche grazie all’amicizia che lo lega a Molinari, ma in futuro, chissà, direttore sportivo, se le intenzioni della società fossero confermate.

Le intenzioni della società sono quelle di costruire una squadra ricca di giovani, magari con qualche conferma dello scorso anno: Colonnello, Zanetti e De Rosa, infatti, potrebbero essere i primi rinforzi della nuova squadra, oltre a garantire notevole esperienza, sia personale sia in relazione all’ambiente sambenedettese, permettendo ai giovani di maturare con più calma. Anche se, stante il grande sforzo finanziario della nuova società (impegnati oltre 1,5 milioni di euro), non si spenderanno cifre folli, nè per gli stipendi né, tanto meno, per gli acquisti (si pescherà tra svincolati e giovani).

Per quanto riguarda i primi nomi, c’è stato un interessamento verso l’attaccante Luca Paponetti, 22 anni, lo scorso anno a Lanciano ma di proprietà del Pescara. Si può fare, ma occorrerà vedere quale sarà il giudizio di Davide Ballardini, attuale tecnico del Pescara, verso il giovane Paponetti, che potrebbe andare in ritiro con i biancazzurri d’Abruzzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.367 volte, 1 oggi)